Riflettori sul girone C: 36^ giornata


Meno due al termine e il Lecce intravede la serie B. I salentini hanno osservato il turno di riposo mentre le dirette concorrenti Catania e Trapani si sono affrontate nello scontro diretto al “Massimino” che ha visto gli ospiti granata vincere per 2-1 con i gol di Palumbo e Marras, e agguantare gli etnei al secondo posto a quota 67 punti a -4 dal Lecce capolista a cui ormai con una eventuale vittoria nel prossimo match con la Paganese accederebbe matematicamente in serie B.

La zona play-off è più che mai affollata e con poche se non nulle certezze. La quarta posizione è attualmente occupata dalla Juve Stabia con 51 punti nonostante le vespe abbiano perso per 3-1 il derby campano contro la Casertana. I falchetti grazie alle reti di De Rose e De Vena con una doppietta, portano a casa 3 punti importanti giungendo a quota 47 all’ottavo posto che vuol dire play-off. A 49 punti si piazzano Monopoli e Rende. I pugliesi pareggiano per 1-1 in casa nel derby con il Francavilla: alla rete di Genchi per i biancoverdi ha risposto Partipilo per i biancazzurri. I calabresi invece espugnano clamorosamente il “San Vito” di Cosenza per 3-0 con reti di Goretta, Viteritti e Gigliotti lasciando i cosentini a 48 punti e superandoli in classifica. Importantissima vittoria per la Sicula Leonzio che espugna per 2-1 il campo della Paganese, le reti sono state messe a segno da Bollino e Lescano per i bianconeri, mentre Cernigoi ha accorciato le distanze per i campani. Ora i neo-promossi vedono i play-off avendo acquisito momentaneamente l’ultima piazza disponibile con 45 punti, mentre i salernitani sono terz’ultimi con poche probabilità di evitare i play-out.

Ad uscire dagli spareggi promozione sono al momento Siracusa e Matera. I siciliani nell’ultimo periodo hanno perso parecchi punti, complice anche la penalizzazione e nell’ultimo match casalingo non sono andati oltre l’1-1 contro il Bisceglie e ora sono undicesimi con 44 punti, mentre i pugliesi salgono a 39. Anche il Matera è vittima di una forte penalizzazione e ora si ritrova a 43 punti dopo la vittoria a domicilio in quel di Andria per 1-0 con gol di Casoli, gli andriesi invece sono sedicesimi con 36 punti. Pareggio per 1-1 fra Fondi e Catanzaro che si dividono la posta in palio, ma per i laziali il pareggio non ha avuto valore visto che sono sempre penultimi con 27 punti, mentre i calabresi si trovano ora a 41 punti con ottime chances di evitare i play-out. Ultimo match da segnalare, la vittoria della Reggina per 2-0 sul retrocesso Akragas. Le reti di Sciamanna e Provenzano portano gli amaranto a 39 punti.

1 Comment on Riflettori sul girone C: 36^ giornata

  1. Non mi era mai capitato di vedere mister Auteri così tranquillo e disponibile come quello visto nell’ultima puntata di “Bar Sport”. Ho avuto l’impressione che gli allontanamenti di Urso e degli altri 4 epurati hanno avuto sul mister lo stesso effetto di un bicchiere di bicarbonato…..si è tolto un peso dallo stomaco.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*