L’avversario di turno: la Vibonese

L’albanese Cani, in azione con la maglia della Vibonese (ph. F.Mazzitello/LaPresse)

Dal punto di vista tattico l’esperto Nevio Orlandi, tecnico classe 1954 che ha guidato fra le altre anche il Potenza nella stagione 1996/1997 e la Reggina sia in Serie A che in B, dovrebbe confermare il 3-5-2.

Tra i pali il 32enne Riccardo Mengoni, riconfermato.

A Vibo già nella passata stagione anche i tre che dovrebbero sistemarsi al centro della difesa: Luigi Silvestri, Errico Altobello e Andrea Malberti. Non al meglio il titolatissimo Vincenzo Camilleri, ex Sicula, che dovrebbe accomodarsi in panchina assieme all’ex di turno Riccardo Maciucca.

Lungo l’out di destra ballottaggio tra il 19enne Pietro Ciotti e Mario Finizio, esperto terzino classe 92 prelevato dalla Casertana. A sinistra pochi dubbi: ci sarà Fabio Tito.

In mediana sicuro di una maglia da titolare il capitano Kenneth Obodo, 33enne nigeriano ex Pisa, Alessandria e Juve Stabia. Al suo fianco Orlando potrebbe schierare Jacopo Scaccabarozzi, centrale ex Piacenza, e Riccardo Collodei, con il 22enne scuola Napoli Mario Prezioso che si accomoderà in panchina.

In attacco dovrebbero partire dal primo minuto l’ariete albanese Edgar Cani, prelevato dal Partizani Tirana ed in passato anche nelle fila del Bari, e la seconda punta Leonardo Taurino, in prestito dalla Ternana. Inizialmente fuori dall’undici titolare l’argentino Nicolas Bubas, il classe 1996 Manuel De Carolis, e l’argentino Ezequiel Melillo.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*