Impresa Matera! I biancoazzurri riescono a pareggiare nel derby di coppa contro il Potenza

Matera – Potenza 1-1
Reti: 27′ st Genchi (P), 32′ Dellino (M)
MATERA: Ioime, Sgambati, Sepe, Galdean (73′ Dellino), Corso (73′ Dammacco), Genovese (55′ Hysaj), Triarico (50′ Casiello), Garufi, Corado, Ricci (73′ Arpino), Orlando.
A disposizione: Mascagni, Dinielli, Stendardo.
All. Imbimbo.
POTENZA: Breza, Matino, Coccia, Piccinni (59′ Matera), Di Somma, Emerson, Guaita (84′ Panico), Dettori, Genchi (84′ Coppola), Strambelli (59′ Pepe), França.
A disposizione: Mazzoleni, Caiazza, Giosa, Fanelli, Leveque, Summa, Deleonardis.
All. Ragno
Arbitro: Miele (di Nola).
Note: spettatori duemila circa, ammonito Piccinni per intervento falloso.

IMPRESA – Alla vigilia in pochi avrebbero scommesso su un pareggio nel derby lucano di coppa Italia di serie C. Ed invece gli uomini di mister Imbimbo hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo e sono riusciti nell’impresa di fermare il Potenza, matricola del girone C, avanti con la preparazione e costruita per essere un outsider del torneo. Il Matera, dal canto suo, costruito in pochi giorni e con pochi allenamenti nelle gambe, alla sua prima uscita stagionale in assoluto, con grinta e determinazione rimonta il vantaggio iniziale firmato da Genchi, ex di turno. La rete decisiva per i biancoazzurri porta la firma di Dellino, entrambi i goal a cavallo della mezz’ora della seconda frazione.

GRANDE CALDO – Primo tempo avaro di emozioni. Il gran caldo, complice un orario non consono per partite da giocare nel mese di agosto, condiziona entrambe le squadre che sbagliano molto nel primo tempo e costruiscono poche azioni pericolose. Tra le fila potentine da segnalare la giornata no dell’ex di turno Strambelli, fischiatissimo dal suo ex pubblico. I padroni di casa controllano gli attaccanti ospiti ed annullano il divario a centrocampo.

DELIRIO DELLINO – Nel secondo tempo i materani soffrono di più ed i rossoblù impegnano più volte Ioime, risultato uno dei migliori in campo. Le reti intorno alla mezz’ora. Prima Genchi porta in vantaggio i suoi con un tap-in sotto porta. Una manciata di minuti più tardi è Dellino a finalizzare un’ottima azione in contropiede dei padroni di casa. Decisivo il colpo di tacco di Orlando a liberare proprio Dellino che insacca con un destro secco. La Gradinata “Franco Mancini” esplode di gioia e l’autore del goal corre ad abbracciare i suoi tifosi sulla rete del settore. Nel finale il Potenza sfiora la rete del successo in un’altra occasione, ma le squadre non ne hanno più e l’arbitro sancisce un pareggio per 1-1 nel derby lucano di coppa. 

BOATOIl Matera saluta il fischio finale con un boato di gioia. Dopo un’estate turbolenta i tifosi non potevano chiedere di più dai propri beniamini. Adesso si attende qualche altro innesto di esperienza per completare la già valida rosa a disposizione di mister Imbimbo. Per il Potenza sicuramente non si tratta di una bocciatura. La squadra di Ragno è comunque forte e potrà dire la sua da matricola terribile del girone C.

SCONFITTA A TAVOLINO – Il Giudice Sportivo, dopo aver analizzato il ricorso del Potenza riguardo la posizione del portiere biancoazzurro Ioime, assegna la vittoria a tavolino al Potenza per 0-3. Lo scorso anno tra le fila dell’AZ Picerno, Ioime era stato squalificato per una giornata in Coppa Italia di serie D.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*