La pagina più nera del calcio a Matera

Per quanto ci riguarda, il campionato è finito già da un pezzo, così come “l’avventura” di questa pseudo-società. Per varie ragioni che non stiamo qui ad elencare è stata scritta la pagina più nera del calcio a Matera. Diverse figure hanno contribuito a disonorare la maglia biancoazzurra, i suoi Tifosi e la città tutta. Ormai da troppo tempo il Matera, pur vivendo un momento di fervore cittadino e di ribalta internazionale per la sua storia e bellezza, calcisticamente è associato solo ed esclusivamente ad episodi di cui vergognarsi. Ultimo dei quali i 26 (VENTISEI) punti di penalizzazione inflitti oggi dal Tribunale Federale Nazionale della FIGC.

I Tifosi biancoazzurri hanno ormai dimenticato cosa vuol dire parlare di calcio giocato, rettangolo di gioco, schemi, goal e classifica. La palla non rotola più sul prato del XXI Settembre “Franco Salerno”, nonostante i mortificanti tentativi di sfruttare i ragazzini della berretti e mister Danza, a cui va tutto il nostro plauso e ringraziamento, per aumentare l’agonia. I soggetti di cui sopra hanno cercato di uccidere la passione di chi ama questa maglia, ma non ci riusciranno.

La pazienza ha un limite e questo è stato abbondantemente superato, ragion per cui gridiamo a gran voce

BASTA

con questo scempio, con queste umiliazioni, con questo accanimento terapeutico. Agli artefici di questa situazione noi di Tifo Matera, credendo di rappresentare il pensiero di tutti i Tifosi del Bue, abbiamo delle semplici richieste:

  • Ponete fine a questo scempio. A noi non interessa la categoria, desideriamo ripartire (anche da zero) con un progetto sano;
  • Ponete fine a questo scempio prima del derby, per non dare la possibilità ai nostri rivali di passeggiare sul nostro cadavere;
  • Di non mettere più piede a Matera, la vostra presenza qui non è gradita.

PASSANO LE SOCIETA’, I PRESIDENTI ED I CALCIATORI.. RESTANO SOLO I COLORI..
SEMPRE E SOLO FORZA MATERA!!!

7 Comments on La pagina più nera del calcio a Matera

  1. Il calcio non è un gioco, ma qualcosa di maledettamente serio, per cui le società devono essere gestite da persone serie ancor di più e soprattutto capaci. L’attuale dirigenza non potrebbe gestire nemmeno la squadra di una parrocchia, andrebbe cacciata non solo dal Matera Calcio, ma dal paese Italia.
    Doloroso assistere a questo scempio, speriamo finisca presto

  2. Hanno contribuito a questo scempio un po’ tutti. Con la precedente gestione e’ stato creato il presupposto dello sfascio totale e, mi permetto di dire con l’ aiuto degli organi di controllo, sia interni che esterni. Ma la COVISOC che cosa veniva a controllare? Erano collusi anche loro? La gestione di Lamberti d’ stata fatta solo di chiacchiere, bugie e vanterie ( conosco Lotito, conosco ecc.ecc. ) ma fatti concreti zero. Non so neanche come giudicarlo, se un fanfarone o uno sprovveduto.
    Poniamo fine a questo disastro.

    • Non possiamo che darti ragione ed essere d’accordo su ciascuna parola che hai scritto. Speriamo di porre fine in fretta a questo disastro e ripartire presto in una categoria per noi consona.

  3. nessuno ha avuto rispetto per la città ed i tifosi. neanche il concittadino andrisani a cui va chiesto quali fossero realmente le sue intenzioni (gestire una squadra di calcio non è, con tutto il rispetto dovuto, gestire una pizzeria, economicamente e amministrativamente parlando). sul fanfarone lamberti stenderei un velo pietoso (ma come si fa a farsi carico di una società sportiva che ha i documenti di bilancio sequestrati dalla guardia di finanza?). secondo me questi due personaggi hanno odorato quel pò di carne rimasta intorno alle ossa del morente matera calcio e si sono avventati per finire di spolparlo. basta! abbiate un pò di dignità. staccate la spina adesso. non vogliamo più essere umiliati dalle vostre bugie.

  4. Voglio sperare che lo facciano quanto prima.
    Comunque vedo che Lamberti non si smentisce con le sue fandonie, ora asserisce di aver denunciato Gravina e Ghirelli. Forse Ghirelli sarebbe da denunciare, personaggio ambiguo, amico dei poteri forti ed ex indagato ai tempi di calciopoli,quando ricopriva la carica di segretario FIGC. Persona che non ha mosso un dito per aiutare una propria affiliata ( il Matera ), anzi ci ha dato dentro. E’ andato a Lucca a fare visita al precedente Presidente per dare una mano e,difatti della Lucchese non se ne parla piu’. Quantomeno doveva avere un po’ di rispetto nei confronti della citta’ e dei suoi tifosi, ed anzi se fosse una persona seria avrebbe sollecitato un’ inchiesta , nei confronti di chi doveva controllare e non l’ha fatto per anni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*