L’avversario di turno: il Bisceglie

Ciro Ginestra, tecnico dei nerazzurri (ph. bisceglie24.it)

Ciro Ginestra, ex attaccante tra le altre di Salernitana, Gallipoli, Padova e Venezia, è alla sua prima esperienza in panchina tra i Professionisti dopo le esperienze di San Giovanni Valdarno e Altamura. Una scommessa vera e propria quella di Nicola Canonico, patron del Bisceglie. Dal punto di vista tattico Ginestra non ha ancora scoperto le proprie carte: in occasione della clamorosa vittoria interna contro la corazzata Casertana ha schierato i suoi con un 3-4-3 a trazione anteriore, pochi giorni prima a Reggio aveva invece optato per il 3-5-2 mentre all’esordio in casa della Vibonese era partito con un 4-4-2. Difficile quindi ipotizzare il modulo che Ginestra sceglierà per avere la meglio del Matera, già affrontato a fine Agosto in Coppa Italia in un momento di confusione totale in casa pugliese.

Tra i pali ci sarà il classe 94 Diamante Crispino.

Ipotizzando una difesa a 3, in campo dall’inizio il croato Toni Markic, il 28enne Giordano Maccarrone e uno tra Andrea Maestrelli, prelevato dalla Ternana, e Andrea Calandra, ex Pro Piacenza. 

In mezzo al campo i punti fermi sono il montenegrino Idriz Toskic, il rumeno Daniel Onescu, prelevato dal Catanzaro, e Andrea Risolo. Partirà dalla panchina il mediano Dario Giacomarro.

Lungo le corsie esterne pochi dubbi: a destra ci sarà Leonardo Longo, terzino classe 1995, mentre a sinistra spazio al macedone Nikola Jakimovski.

In attacco partono in pole Carmine De Sena, prelevato dal Ravenna, e Ernesto Starita, 22enne esterno offensivo, con la punta centrale ex Ebolitana Angelo Scalzone e il giovanissimo Antonio Messina pronti a subentrare a gara in corso.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*