L’avversario di turno: il Siracusa

Esultanza degli aretusei dopo un gol contro la Paganese (ph. Lapresse)

La vittoria contro il Bisceglie ha rappresentato una boccata d’ossigeno in casa Siracusa ed ha restituito il sorriso a Michele Pazienza, sulla panchina aretusea da meno di un mese e prima di sabato sconfitto sia a Catania che a Francavilla Fontana.

Per il match di Matera l’ex tecnico del Pisa dovrà fare a meno per squalifica del forte centrale di centrocampo Marco Palermo, del difensore centrale Francesco Bertolo, nella passata stagione a Potenza, del terzino destro Giacomo Fricano, dell’esterno sinistro Nahuel Da Silva e della punta senegalese Modou Diop. Defezioni pesanti che obbligheranno il tecnico di San Severo a stravolgere la preparazione tattica della gara.

Probabile la riconferma dell’albero di Natale che ha fruttato tre punti sabato scorso.

Tra i pali ci sarà il classe 1993 Giuseppe Messina, prelevato dal Troina come gran parte dei giocatori biancoazzurri.

Difesa a quattro con capitan Turati e l’ex di giornata Pasquale Di Sabatino al centro, il 29enne Manuel Daffara a destra e Luca Bruno a sinistra.

Trio di centrocampo costituito da Mariano Del Col, Rodrigo Tuninetti, entrambi argentini ex Troina, ed il classe 2000 Vincenzo Mustacciolo, cui dovrebbe spettare il compito di sostituire Palermo.

In attacco il puntero argentino Federico Vazquez, devastante nella passata stagione in D a Troina, sarà supportato Emanuele Catania e dal connazionale Francesco Celeste.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*