L’avversario di turno: la Paganese

L’esultanza del gol azzurrostellato a Caserta (ph. @paganesecalcio1926srl) 

Zero vittorie, quattro pareggi, dieci sconfitte, tredici gol realizzati e ben trentasette al passivo sono i numeri, impietosi, della Paganese di mister Fabio De Sanzo, sulla panchina azzurrostellata da meno di un mese. Una Paganese in caduta libera, apparentemente spacciata, che contro il Matera dovrà inoltre fare a meno dei difensori centrali Piersilvio Acampora e Marco Schiavino, del centrocampista ex Catania Giuseppe Fornito, del trequartista Raffaele Verdicchio e dell’attaccante Raffaele Buonocore. In dubbio anche il titolarissimo Federico Nacci, mediano ex Pisa.

De Salvo schiererà comunque l’abituale 3-4-1-2.

Tra i pali il 20enne Alessandro Santopadre, scuola Atalanta.

In difesa Salvatore Tazza sulla destra, Imaila Diop, 18enne di proprietà dell’Ascoli, al centro e Luca Piana a sinistra.

Lungo le corsie esterne ci saranno Giulio Carotenuto a destra e uno tra Giovanni Della Corte e Alessio Garofalo a sinistra. In mediana Alessandro Gori e uno tra Federico Nacci e Danilo Gaeta, 19enne della Salernitana.

In attacco l’eterno Federico Scarpa, 39 anni, agirà sulla trequarti alle spalle di Christian Cesaretti e di Giacomo Parigi, capocannoniere azzurrostellato con quattro reti. Probabile panchina per Giovanni Cappiello.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*