Matera indenne al Viviani, punto d’oro nel derby di Lucania

Potenza – Matera 0-0

Potenza (4-3-3): Ioime, Coccia, Di Somma, Emerson, Giron, Guaita, Coppola (36’ st Matera), Dettori, Strambelli (23’ st Pepe), Franca, Genchi (36’ st Salvemini). A disposizione: Breza, Mazzoleni, Caiazza, Matino, Panico, Sales, Fanelli, Piccinni, Leveque. Allenatore: Raffaele.
Matera (3-5-2): Farroni, Risaliti, Stendardo, Auriletto, Truarico, Bangu (36’ st Grieco), Corso, Ricci (23’ st Garufi), Sepe, Plasmati (23’ st Corado), Orlando (46’ st Scaringella). A disposizione: Guarnone, Sgambati, Garufi, Lorefice, Hysaj, Grieco, Milizia, Genovese, Casiello, Corado, Scaringella, Dammacco. Allenatore: Imbimbo.
Arbitro: Daniel Amabile di Vicenza.
Note: tutto esaurito allo stadio Viviani di Potenza, con 5.000 sostenitori di casa e circa 450 ospiti. Espulsi: al 29’ st Caiata (presidente Potenza) per proteste. Ammoniti: Coppola (P) e Orlando, Corso, Corado (M).

Guarda gli highlights del match a cura di ElevenSports

Guarda le foto del match a cura di Sandro Veglia e Alessandro Savino

Guarda le interviste post-match

RESISTEREDoveva essere un massacro, così come ad agosto nel match di Coppa Italia, ma alla fine un Matera gagliardo riesce a resistere e strappare un punto d’oro nel derby di Lucania contro il Potenza. I biancoazzurri giocano compatti e riescono ad imbrigliare la fantasia degli attaccanti rossoblu. Così, al termine della partita, i circa 450 tifosi ospiti giunti al Viviani possono festeggiare con la squadra un pareggio che sa di vittoria. Biancoazzurri che, grazie al punto conquistato, annullano la penalizzazione e raggiungono quota zero in classifica, ad una lunghezza dalla Viterbese.

EQUILIBRIO – Prima frazione equilibrata in cui gli uomini di Imbimbo partono bene e si fanno vedere più volte dalle parti di Ioime, cercando di sfruttare la possenza fisica di Plasmati, in campo dal primo minuto. Il Potenza è tutto in una punizione di Emerson, fuori di un soffio, ed un’occasionissima capitata sui piedi di Genchi che si lascia ipnotizzare da uno strepitoso Farroni.

FARRONINella ripresa gli ospiti arretrano il baricentro, permettendo ai rossoblu di aumentare la spinta offensiva. Ma l’estremo difensore materano Farroni alza un muro insormontabile, respingendo con due prodezze le conclusioni di Genchi e Di Somma. Con l’uscita di scena di Strambelli, fischiatissimo dalla tifoseria materana, il Potenza perde fantasia in avanti e rischia di scoprirsi pericolosamente. Di fatto la retroguardia del Matera nel finale controlla senza problemi le incursioni dei padroni di casa; le due ultime occasioni sono proprio per gli ospiti con Corado, incornata fuori di poco, e Stendardo, punizione respinta proprio dall’attaccante argentino. Finisce a reti bianche il derby di Lucania, ma a gioire sono i materani.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*