Matera, l’amichevole contro il Cosenza termina 0-2 in favore dei calabresi

Matera – Cosenza 2-0
Matera  (3-5-2): Farroni, Risaliti, Corso, Auriletto, Triarico, Ricci, Galdean, Bangu, Garufi, Scaringella, Orlando. A disposizione: Guarnone, Mascagni, Stendardo, Sgambati, Arpino, Milizia, El Hilali, Lorefice, Casiello, Hysaj, Corado, Dammacco, Dellino. Allenatore: Imbimbo.
Cosenza (3-5-2): Saracco, Pascali, Legittimo, Capela, D’Orazio, Garritano, Palmiero, Mungo, Corsi, Di Piazza, Maniero. A disposizione: Cefolini, Tiritiello, Bruccini, Bearzotti, Baclet. Allenatore: Braglia.
Arbitro: Robilotta di Sala Consilina. Assistenti Spiniello e Festa di Avellino.
Note: circa 1.000 spettatori al XXI Settembre “Franco Salerno”, di cui una decina provenienti da Cosenza.

Guarda le foto del match

ULTIMA AMICHEVOLE – Il Matera continua la sua marcia di avvicinamento al campionato di Serie C 2018/2019. Un torneo che non trova pace, alle prese con un’estate caldissima e tribolata, e che probabilmente subirà l’ennesimo slittamento della data di inizio. Per quello che dovrebbe essere l’ultimo test amichevole degli uomini di Imbimbo, i biancoazzurri hanno sfidato il Cosenza, neo-promosso in serie B e reduce da un pasticcio consumato tra le mura amiche nella prima giornata di cadetteria (contro l’Hellas Verona), rinviato per impraticabilità del manto erboso (molto probabilmente il giudice sportivo assegnerà la vittoria a tavolino ai veneti). 

GRANDE CALDO – Il match ha risentito sicuramente del grande caldo registrato nella città dei Sassi in questo giorno di fine estate. Poche emozioni nel primo tempo, qualcuna in più nella ripresa a seguito dei cambi. Gli ospiti trovano subito la via del goal dopo sette minuti, è precisa l’incornata di Maniero sul cross di Corsi, nulla può Farroni. Dopo il colpo subito i biancoazzurri si ristabiliscono in campo e con ordine provano ad tessere delle trame di gioco, senza tuttavia creare grossi grattacapi a Saracco. Bene la coppia di centrocampo Bangu – Galdean.

SUBITO IL RADDOPPIO – Così come nel primo tempo, nella ripresa arriva dopo una manciata di minuti il raddoppio cosentino. E’ Di Piazza ad incunearsi in area di rigore e battere il neo-entrato Guarone sul primo palo. I lupi rossoblù insistono e fanno vedere la differenza di categoria, sfiorando la terza rete in più occasioni, negata grazie ai legni ed alla bravura del portiere scuola Milan. Girandola di cambi da ambo le parti, nel Matera si rivede Stendardo in difesa. Dammacco, anch’esso subentrato, è in palla e crea numerosi grattacapi alla difesa ospite. Le combinazioni con Dellino, compagno fin dai tempi delle giovanili del Matera, funzionano sempre. Da segnalare l’infortunio accorso a Corado, entrato da pochi minuti.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*