Top & Flop: le pagelle di Matera – Rende

Farroni 6: questa volta non è il migliore dei biancoazzurri. Ma non per demeriti suoi, bensì per meriti dei suoi compagni di squadra che disputano una partita quasi perfetta. Incolpevole sul goal. INOPEROSO
Auriletto 6.5: il ragazzo, con il passare del tempo e con l’aumentare del minutaggio, esprime sempre più sicurezza. COLLAUDATO
Risaliti 7: bella prestazione condita da un bel goal, al termine di un’azione corale. Di fatto chiude i conti. ATTENTO
Sepe 7: dalle sue parti non si passa. Argina al meglio le incursioni avversarie, non si fa mancare anche qualche sortita offensiva. Mai in affanno. PROPOSITIVO
Triarico 7.5: motorino instancabile, il migliore in campo del Matera. Nel primo tempo sembra indemoniato, rincorre tutto e tutti, costringendo all’errore gli avversari come in occasione della sua rete dell’1-0. MOTORINO
Corso 6.5: sicuro nelle retrovie, insieme ai suoi compagni di squadra blocca sul nascere qualsiasi azione avversaria. STABILE
Grieco 6.5: davvero una bella sorpresa questo giovane metronomo. Partita positiva, dai suoi piedi passano tutte le azioni biancoazzurre. Nell’occasionissima nel primo tempo si presenta poco lucido davanti a Savelloni. Bene anche in fase di contenimento. SORPRESA
Ricci 6.5: ottima prestazione condita da una rete molto bella. A centrocampo rappresenta una GARANZIA
Dammacco 6: il giocatore è di prospettiva, questo è fuori dubbio. A centrocampo forse la sua fantasia viene limitata. Come per Grieco, a tu per tu con Savelloni non riesce a buttarla dentro. PROMESSA
Scaringella 6.5: partita di sacrificio, giocata in un ruolo non suo. Sulla corsia sinistra lotta come un leone, partecipando alla festa con un grande assist per Ricci in occasione del terzo goal. UTILE
Corado 6: per l’occasione con la fascia da capitano, sul piano dell’impegno non gli si può dire davvero nulla. Tanto lavoro sporco, fa a sportellate con chi gli capita davanti. L’altra faccia della medaglia è che perde lucidità in fase offensiva. Utile la sua giocata (colpo di tacco) in occasione del terzo goal. SACRIFICIO

11’ st Bangu 6.5: quando entra in campo fornisce il giusto apporto in fase di contenimento. DUTTILE
23’ st Sgambati 6.5: allineato ai compagni di reparto come prestazione. VIGILE
31’ st Milizia s.v.
31’ st Lorefice s.v.

Imbimbo 8: così come in altre occasioni lo abbiamo bacchettato, questa volta ha preparato la partita nel migliore dei modi. La differenza tra Matera e Rende l’ha fatta la cattiveria con cui sono scesi in campo i suoi uomini. E’ l’unica ricetta per combattere i continui problemi che non hanno nulla a che fare con il rettangolo verde. Il miglior Matera da inizio campionato. TENACE

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*