Un Matera gagliardo doma la Casertana, punto che vale doppio per il morale

Matera – Casertana 2-2

Matera: Farroni; Stendardo, Corso (El Hilali 41’st), Risaliti; Dammacco (Galdean 12’st), Sepe, Garufi, Ricci, Genovese; Orlando, Corado (Scaringella 1’st). 

A disp.: Guarnone, Milizia, Sgambati, Auriletto, Bangu, Arpino, Casiello, El Hilali, Galdean, Lorefice, Scaringella, Triarico. All. Imbimbo

Casertana: Russo; Blondett, Lorenzini (Cigliano 1’st), Pinna; De Marco, Vacca, Santoro (Mancino 12’st) D’Angelo, Zito; Castaldo, Floro Flores (Padovan 21’st). 

A disp.: Adamonis, Ciriello, Mancino, Ferrara, Padovan, Cigliano, Alfageme. All. Fontana

Marcatori: 38’pt Dammacco, 5’st Castaldo, 8’st Stendardo, 22’st Castaldo

Arbitro: Maleleo da Casarano

Assistenti: Pacifico da Taranto e Trinchieri da Milano

Ammoniti: 28’pt Corso, 45’pt Santoro, 6’st Orlando, 11’st Genovese, 27’st D’Angelo, 29’st Cigliano

Recupero: -/4’pt

Guarda gli highlights del match a cura di ElevenSports

Guarda le foto del match a cura di Sandro Veglia e Alessandro Savino

Punto di ri-partenza – Un raggio di sole filtra sul bue. Il Matera, nella partita più difficile che potesse capitare al momento, si rialza se pur parzialmente e strappa un punto alla corazzata Casertana. La prestazione c’è stata tutta, e qualche cambiamento in ordine tattico e di uomini, sembra aver dato un assetto più affidabile ai biancazzurri. Campani invece con il duo delle meraviglie davanti Castaldo Floro Flores, vogliosi di trovare vento in poppa con continuità anche in trasferta. La prima mezz’ora di gioco vede gli uomini di Imbimbo provarci con Stendardo e Orlando, tentativi a cui la Casertana risponde con il tiro da fuori di Floro Flores, preparato bene ma conclusione a lato alla sinistra di Farroni. Ancora Stendardo con una punizione centrale e forte che termina tra le braccia dell’ex Russo, preludio al vantaggio biancazzurro messo a segno dal finalmente titolare Dammacco, servito in ripartenza da Risaliti all’altezza del dischetto. Matera meritatamente avanti, Casertana ben arginata in fase di impostazione con buone ripartenze, la seconda degna di nota potrebbe portare i biancazzurri al raddoppio ma l’ex Corado non trova la conclusione.

Seconda frazione scoppiettante, che si apre con il pareggio di Castaldo servito da Cigliano, al 5’. Inerzia del match che sembra tutta di sponda ospite a questo punto, ma il Matera non demorde e rigettatosi in avanti tre minuti più tardi trova la rete del 2-1 con il colpo di testa intelligente di Stendardo, uno dei migliori per il Matera. Al 22’ della ripresa arriva il nuovo pari, questa volta è Zito a servire sulla testa ancora del numero 10 Castaldo, la rete del nuovo pari, risultato di 2-2. Di qui alla fine saranno soprattutto gli ospiti a provarci, da segnalare al 38’ la grandissima parata di Farroni su tentativo di Mancino, gli altri saranno in ogni caso tentativi vani con il match a terminare con il risultato finale di 2-2, dopo 4 minuti di recupero.

Un punto molto importante, preziosissimo per il Matera, che trova una buonissima prestazione, tenace e gagliarda, portando a casa un risultato che soprattutto per il morale, può diventare determinante per il proseguo della stagione. Fermata fra l’altro la demotivante serie di cinque sconfitte di fila, il Matera c’è e adesso che si riparta con più convinzione e pensieri tattici che offrono nuovi spunti.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*