LA VOCE DEL TIFOSO DEL CATANZARO PER CATANZARO-MATERA: IL GIORNALISTA ARTURO FERRARO PELLE

Torna l’appuntamento con la rubrica “La voce del tifoso”. Rubrica che ci accompagnerà per l’intera stagione. Diamo spazio ai tifosi, sia locali che ospiti, i quali ci raccontano le loro sensazioni pre-match.

Oggi abbiamo il piacere di intervistare Arturo Ferraro Pelle,  giornalista presso http://www.uscatanzaro.net/

Come reputa la stagione in corso del Catanzaro?

“Negativa. Nessun dubbio. In estate, dopo la salvezza conquistata all’ultima giornata nello scorso torneo, i tifosi non si aspettavano di vivere un’altra stagione del genere. Catanzaro non è una piazza abituata a lottare per la salvezza. Non lo meritano soprattutto i tifosi che, nonostante le numerose delusioni, continuano a seguire le sorti dei giallorossi. Per quanto riguarda l’aspetto tecnico basta far parlare i numeri. Con il ritorno di mister Erra siamo al quinto cambio in panchina. Moduli e schemi diversi per una squadra fin troppo giovane.”

Nell’ultimo match di campionato, il Catanzaro è stato sconfitto dal Taranto. Che partita è stata? Mentre quella col Matera che partita sarà?

“Sul campo si è visto un buon Catanzaro. L’impressione di molti è che la rosa a disposizione possa fare qualcosa in più rispetto al piazzamento attuale. Purtroppo oggi ci scontriamo con una realtà difficile da digerire. Molti scontri diretti persi e una classifica che domenica dopo domenica fa sempre più paura. Col Matera sarà una gara difficilissima. Conosciamo mister Auteri e certamente vorrà risollevarsi prima possibile. Il Catanzaro tornerà al 4-4-2. Mi aspetto una formazione ordinata che proverà a contenere le offensive degli ospiti, ma senza rinunciare al gioco.”

Chi sono, a suo avviso, gli osservati speciali del match?

“I giallorossi dovranno fare molta attenzione a Negro. Parliamo di un calciatore esperto che salta l’uomo con facilità ed è sempre determinante. Personalmente farò attenzione al giovanissimo Salandria. Se ne parla bene sin dai tempi della Reggina Primavera e sono curioso di vederlo all’opera.
Per quanto riguarda il Catanzaro, come detto in precedenza, parliamo di una formazione molto giovane. De Lucia, Esposito, Zanini, Maita e Icardi quasi certamente saranno del match e sono dei prospetti interessanti per il futuro. In panchina voglio citare Imperiale (classe 1999), un prodotto del vivaio con una struttura fisica imponente. E’ un ragazzo che farà strada, ne sono certo.”

Secondo il suo parere, chi riuscirà a guadagnarsi la promozione diretta?

“Difficile da dire in questa fase del campionato. Le formazioni di Auteri riescono sempre a sorprendere nel periodo primaverile. Tuttavia, i punti di distacco non sono pochi e considerando il trend di Lecce e Foggia sarà difficile recuperare il terreno perso. Satanelli e salentini se la giocheranno fino all’ultimo respiro. Sono piazze e società che meritano la Serie B e mi auguro possano riuscire nel salto di categoria prima possibile.”

 

L’intero staff di Tifo Matera ringrazia il giornalista Arturo Ferraro Pelle per l’immensa gentilezza e disponibilità.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*