LA VOCE DEL TIFOSO DEL FONDI PER MATERA-FONDI: IL GIORNALISTA VITO COPPOLA

Torna l’appuntamento con la rubrica “La voce del tifoso”. Rubrica che ci accompagnerà per l’intera stagione. Diamo spazio ai tifosi, sia locali che ospiti, i quali ci raccontano le loro sensazioni pre-match.

Oggi abbiamo il piacere di intervistare Vito Coppola,  giornalista presso mondopallone.it

Quali sono gli obiettivi stagionali del Fondi? L’Unicusano Fondi sta facendo un campionato che in pochi si aspettavano.
“L’obiettivo prefissato è quello della salvezza, ma il ruolino di marcia dei rossoblu ha stupito in positivo tutti. Mister Sandro Pochesci sta facendo un ottimo lavoro con un gruppo unito e pieno di ottime individualità. I 16 punti in classifica trovano addirittura qualcosa da recriminare, per aver buttato al vento partite ormai ben indirizzate (vedi Melfi e Juve Stabia). Ma l’obiettivo rimane la salvezza al più presto, e poi magari togliersi qualche piccola soddisfazione.”
Nell’ultimo match di campionato, il Fondi ha pareggiato contro il Lecce. Che partita è stata? Mentre quella col Matera che partita sarà?
“E’ stata una partita bellissima, la più bella vista finora. Ho la fortuna di raccontare le partite attraverso le mie telecronache su Sportube.tv ed è stato un continuo susseguirsi di emozioni, da una parte e dall’altra. Il Lecce dopo 25 secondi era già in vantaggio e dopo 25 minuti ha trovato il raddoppio. Poi, allo scadere del primo tempo, gli accademici hanno trovato 2 bellissimi gol in appena 2 minuti. Nella ripresa ancora tante occasioni da rete, una traversa del Lecce e miracoli dei due portieri. Credo che la trasferta di Matera sia la partita più difficile da affrontare in assoluto, perché contro una squadra forte che avrà a suo favore uno splendido e numeroso pubblico. Solitamente il Fondi affronta i suoi avversari a viso aperto, non so se Pochesci lo farà anche contro il Matera, potrebbe essere una mossa vincente così come un harakiri.”
Chi sono, a suo avviso, gli osservati speciali del match?
“Se devo dire un nome dico Negro, perché autore di 8 gol in campionato e riferimento della squadra là davanti. Il reparto offensivo dei biancazzurri è il migliore dell’intero girone, quindi l’attacco è il grande punto di forza della squadra. Ma visto il gioco e ciò che fa vedere il Matera, sarebbe riduttivo soffermarsi su un solo giocatore o un unico reparto. Anche la difesa lavora molto bene in fase di costruzione, congiuntamente con la linea mediana. Il 3-4-3 fatto così bene è una bella anomalia rispetto al resto del girone che, quasi interamente, utilizza il 4-3-3. Per il Fondi Bombagi a centrocampo e Tiscione e Calderini in attacco sono sicuramente i due uomini in più che potrebbero dare filo da torcere agli uomini di Auteri.”
A suo parere, dove può arrivare la squadra materana?
“Il Matera può arrivare a fare davvero bene e al momento il posto che occupa in campionato è strameritato. Il gioco che esprime è tra i migliori in assoluto della Lega Pro, con ottime trame e qualità di palleggio non semplici da trovare neanche in Serie B. E poi porta con sé l’entusiasmo di una piazza che non esige la vittoria del campionato, ma la sogna. In altre realtà del Girone C non è così e questo potrebbe essere un peso (per le altre intendo). Per chiudere ammetto che non credevo che il Matera potesse fare così bene. Durante il pre-campionato si diceva potesse essere una bella outsider ma non ci credevo molto. Mi sono dovuto ricredere.”

L’intero staff di Tifo Matera ringrazia il giornalista Coppola per l’immensa gentilezza e disponibilità.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*