L’avversario di turno: il Venezia

Una formazione del Venezia 2016/2017 (fonte TrivenetoGol)
Una formazione del Venezia 2016/2017 (foto TrivenetoGol)

Una stagione finora esaltante in casa Venezia. Primo in campionato a +6 sul Padova, finalista di Coppa Italia dopo aver eliminato nell’ordine Mantova, Santarcangelo, Sudtirol, Reggiana, Como e Padova, una società forte e ambiziosa (il patron statunitense Joe Tacopina, ex presidente del Bologna e vice presidente della Roma, ha da subito messo nel mirino la Serie A) ed un allenatore giovane ma già navigato come Pippo Inzaghi.
Il campionato è senza dubbio l’obiettivo principale in Laguna ed il pareggio interno di domenica scorsa contro il Santarcangelo, che ha interrotto una striscia di sette vittorie consecutive, ha riacceso le speranze delle più dirette inseguitrici. Per questo motivo il DS Perinetti ha dichiarato che a Matera verrà dato spazio alle seconde linee, ai giocatori che sul campo hanno conquistato un traguardo comunque prestigioso.
Nel consueto 4-3-3 di mister Inzaghi spazio dunque al giovane estremo difensore Guglielmo Vicario, scuola Udinese, che dovrebbe soffiare il posto al titolarissimo Davide Facchin, 29enne ex Pavia.
In difesa potrebbe giocare dall’inizio il 25enne Cernuto che affiancherà uno tra Marco Modolo e Maurizio Domizi, ex tra le altre di Sampdoria, Napoli e Udinese. Per il ruolo di terzino destro Alessandro Malomo favorito su Giuseppe Zampano mentre a sinistra ballottaggio tra Paolo Pellicanò e l’ex Novara Agostino Garofalo.
In mezzo al campo out per un infortunio muscolare Simone Bentivoglio, spazio probabilmente a Vittorio Fabris, Alberto Acquadro e uno tra Marcello Falzerano, ex Bassano, Evans Soligo, esperto 38enne, Leo Stulac, mediano sloveno.
In attacco Pippo Inzaghi ha a disposizione un pacchetto offensivo di tutto rispetto. Mancherà per infortunio Davide Marsura, possibile turno di riposo per i bomber Stefano Moreo e Alex Gejco, entrambi a quota nove nella speciale classifica marcatori. In campo dall’inizio Nicola Ferrari, punta 35enne ex Lanciano autore di otto reti in stagione, l’esterno destro Gianni Fabiano e l’ex Paganese Giuseppe Caccavallo. Qualche chance per la seconda punta Loris Tortoli.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*