Magia di Negro: il Matera batte il Taranto ed accede alle semifinali di Coppa Italia di Lega Pro. Cronaca e fotogallery del match

20170221_Taranto_Matera_Coppa_Italia_Lega_Pro_Tifomatera_00029Taranto – Matera 0-1

Reti: 14′ pt Negro (M)

Taranto (4-3-3): Contini, Balzano, Magri, Pambianchi, Di Nicola, Nigro, Pirrone, Sampietro, Emmausso, Cobelli, Viola

A disp.: Maurantonio, Pizzaleo, De Giorgi, Paolucci, Stendardo, Potenza, Magnaghi, Russo, Lo Sicco, Benedetti, Cecconello

All.: Ciullo

Matera (3-4-3): Bifulco, Scognamillo, Bertoncini, Gigli, Meola, De Rose, Armellino, Armeno, Negro, Lanini, Strambelli

A disp.: D’Egidio, Tocco, Mattera, De Franco, Iannini, Dammacco, Carretta, Biscarini, Salandria, Casoli, Ingrosso

All.: Auteri.

Arbitro: Antonello Balice (Termoli), coadiuvato dai Sig. Antonio Spensieri (Genova) e Giuseppe Perrotti (Campobasso).

Per visionare gli highlights del match clicca QUI

Per visionare “Il Film della Partita” clicca QUI

20170221_Taranto_Matera_Coppa_Italia_Lega_Pro_Tifomatera_00007

20170221_Taranto_Matera_Coppa_Italia_Lega_Pro_Tifomatera_00014Il Matera torna a sorridere e lo fa in Coppa Italia di Lega Pro, battendo il Taranto e qualificandosi alle semifinali. Una magia di Negro, pregevole rete in rovesciata al 14′, decide una partita combattuta e ben giocata dagli uomini di Auteri che, nel complesso, hanno meritato la qualificazione. Lucani che comandano il gioco nel primo tempo e vanno più volte vicini al raddoppio, nella ripresa poi sono abili a controllare le sortite joniche. Matera che, nel turno successivo, se la vedrà con l’Ancona, formazione del girone B di Lega Pro che occupa attualmente la sedicesima posizione. L’andata è in programma il giorno 1 marzo al XXI Settembre Franco Salerno, ritorno il 8 marzo allo stadio Del Conero di Ancona.

20170221_Taranto_Matera_Coppa_Italia_Lega_Pro_Tifomatera_00003Mister Auteri e mister Ciullo adottano un ampio turnover per il turno di Coppa. Matera reduce da tre sconfitte consecutive in campionato che hanno fatto scendere i lucani al terzo posto in classifica, pugliesi con il morale alto dopo aver guadagnato quattro punti nelle ultime due gare contro Foggia e Catania. Il tecnico di Florìdia schiera il suo consueto 3-4-3 con Bifulco tra i pali, Scognamillo, Bertoncini e Gigli in difesa. De Rose ed Armellino a centrocampo (quest’ultimo reduce da una maxi squalifica di cinque giornate inflitte dal Giudice Sportivo dopo la trasferta di Foggia), Meola a destra ed Armeno a sinistra. In avanti tridente formato da Negro, Strambelli e Lanini. Rossoblù che presentano in attacco il loro miglior realizzatore, Viola. Il Matera, nelle prime battute, prende subito in mano il pallino del gioco. Al 6′ errore della difesa tarantina in fase di disimpegno, Lanini non ne approfitta e spara alto. Il Matera avanza e si rende pericoloso con De Rose due minuti più tardi. E’ un monologo ospite che si concretizza al 14′: Meola lavora un buon pallone sulla corsia destra e mette in mezzo un bel cross, Negro è lasciato colpevolmente solo ed il bomber leccese compie un’autentica prodezza insaccando in rovesciata. La risposta del Taranto è immediata, jonici vicini al pareggio due minuti più tardi con Viola che, dopo aver anticipato Bertoncini, manda di pochissimo a lato. Biancoazzurri che riprendono a macinare gioco e vanno vicini al raddoppio con Strambelli, la sua conclusione termina alta di poco. In chiusura della prima frazione i padroni di casa si rendono pericolosi, la conclusione di Cobelli è ben parata da Bifulco. Matera meritatamente in vantaggio dopo i primi quarantacinque minuti.

20170221_Taranto_Matera_Coppa_Italia_Lega_Pro_Tifomatera_00030Mister Auteri opta subito per un cambio, fuori Meola e dentro Salandrìa. Taranto incapace di rendersi pericoloso in fase offensiva, Matera che da l’impressione di poter controllare agevolmente il match. Gli jonici si vedono dopo un quarto d’ora, il colpo di testa di Cobelli termina di poco a lato. Risponde Strambelli con la sua classica azione, il sinistro a giro, il tiro non è potente e nessun problema per Contini. Ospiti che arretrano pericolosamente, i rossoblù ne approfittano e si rendono nuovamente pericolosi con Cobelli che non riesce ad indirizzare in porta un cross di Di Nicola. Ci prova nuovamente Strambelli ma la conclusione del numero dieci materano è parato con i pugni da Contini. Alla mezz’ora mister Auteri sostituisce Negro con Casoli. La partita scivola via con il Taranto incapace di organizzare l’ultima sortita offensiva; giusto il tempo per il debutto di Dammacco, in campo al posto di Strambelli. Il triplice fischio dell’arbitro sancisce il passaggio del turno del Matera che, in semifinale, se la dovrà vedere con l’Ancona. Biancoazzurri che tornano al successo, una vittoria che sicuramente può contribuire a riportare maggior serenità alla truppa di mister Auteri. AVANTI MATERA!!!

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*