I numeri del match: Matera – Andria

Il campionato prosegue senza soluzione di continuità. Infatti se includessimo anche la gara di andata di Coppa Italia contro il Venezia, sarebbero ben 4 le partite giocate dai Biancoazzurri in soli 11 giorni. L’ultima di questa 4 gare si giocherà proprio oggi qui al XXI Settembre Franco Salerno, sarà valida per la quattordicesima giornata di ritorno del girone C di Lega Pro e vedrà il Matera sfidare l’Andria in un match sempre ostico per i padroni di casa (basta pensare che negli ultimi 3 incontri contro i Pugliesi, il Matera ha raccolto solamente un punto condito da due pesanti sconfitte). Diamo come di consueto una rapida occhiata ai numeri e alle statistiche che precedono il match.

 

20170402_Fondi_Matera_Tifomatera_00003La classifica vede il Matera (56) conservare la terza piazza dopo il punticino raccolto contro il Fondi (16 vittorie, 8 pareggi e 8 sconfitte). Ai piani alti, il Foggia (71) prosegue senza sosta la propria marcia personale alla promozione in cadetteria battendo con un netto 3 a 1 la Paganese. Il Lecce (immediata inseguitrice con 65 punti) nell’ultima giornata è stato fermata sullo 0 a 0 dal Cosenza e adesso dovrà vedersela al Via del Matera contro la Juve Stabia. Il Foggia che invece sarà di scena a Catanzaro, sulla carta potrebbe incrementare i 6 punti di vantaggio. Al quarto posto troviamo proprio la Juve Stabia (il Matera sarà di scena a Castellammare la prossima giornata) con 54 punti che come detto, sarà impegnata a Lecce dopo l’ennesimo pareggio interno contro la Casertana. L’Andria occupa la nona posizione con 41 punti (9 vittorie, 14 pareggi e 9 sconfitte) in compagnia del Fondi. Proprio Fondi e Andria dovranno contendersi gli ultimi due posti per l’accesso ai play-off con Catania e Paganese che stazionano a quota 39 punti (per il Catania Domenica è arrivata addirittura la quinta sconfitta consecutiva).

 

Lo stato di forma dei Pugliesi non è certo dei migliori. Infatti nelle ultime 5 gare hanno raccolto una sola vittoria e ben 4 sconfitte (che sono arrivate di seguito nelle ultime 4 partite disputate). Sconfitte però mai nette (1 a 0 contro Messina, Vibonese e Siracusa e 2 a 1 contro il Cosenza). L’ultima vittoria (come detto 5 gara fa) risale al 5 Marzo contro l’Akragas (vittoria sempre di misura per 1 rete a 0). Quindi è lecito aspettarsi un match molto equilibrato anche se il Matera in casa ha ripreso a fare la voce grossa (4 vittorie consecutive tra campionato e coppa).

 

favarinA conferma di quanto scritto poco sopra, ci sono i dati delle gare esterne giocate dai Biancoazzurri Pugliesi. Infatti la squadra allenata da mister Favarin, è una delle compagini che ha pareggiato di più lontano dal proprio stadio nel corso di questo campionato (ben 8 pareggi) e lo score dei risultati parla di gare sempre molto tirate in cui ad esclusione delle prime due gare esterne disputate in questo campionato non ci sono mai stati risultati tondi (sia in coincidenza delle vittorie, sia delle sconfitte il divario non ha mai superato 1 gol).

 

05.03.2017.Catanzaro_Matera00017Passando all’analisi delle reti segnate, salgono a 63 quelle del Matera che continua ad avere i numeri migliori del girone per quanto riguarda i gol all’attivo. Delle 63 reti, 37 sono state messe a segno in casa e 26 fuori casa. Soltanto 25 sono invece la reti realizzate fin qui dall’Andria, 14 in casa e 11 fuori casa. Praticamente ad esclusione delle ultime della classe (Vibonese 20 e Taranto 24), i Pugliesi hanno uno dei peggiori attacchi del girone. L’ottima posizione in classifica  quindi fa capire come i Federiciani giochino un calcio molto difensivo. Per quanto concerne il miglior realizzatore in casa Biancoazzurra, Maikol Negro è stato raggiunto a quota 15 da Fabio Mazzeo (Foggia) e i due inseguono adesso Salvatore Caturano fermo a quota 16. In casa Andria non ci sono realizzatori degni di nota. Per quanto riguarda i dati riguardanti le difese, sono 38 le reti subite dal Matera (17 in casa e 21 fuori) contro le 28 incassate dall’Andria (11 in casa, 17 fuori).

 

Gara dunque molto complicata quella di oggi in cui ci auguriamo si possa dar seguito alla belle prestazioni offerte da qualche partita a questa parte tra le mura amiche. AVANTI MATERA!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*