Matera in versione replica, espugnato l’acquitrino di Siracusa. Primo successo esterno della stagione

20171003_Siracusa_Matera_Tifomatera_00029Siracusa – Matera 1-2

Reti: 6’ st Casoli (M), 20’ st rig. Catania (S), 30’ st Strambelli (M)

Siracusa (4-2-3-1): Tomei, Parisi, Turati, Magnani, Daffara, Spinelli, Giordano (39’ st Bernardo), Catania, Mazzocchi (28’ st Mancino), Sandomenico (10’ st Martinez), Scardina

A disp.: D’Alessandro, Mucciante, Liotti, Punzi, Di Grazia, Toscano, Vicaroni, Grillo, Plescia

All.: Bianco

Matera (3-5-2): Golubovic, Scognamillo, De Franco, Mattera, Angelo (39’ st Maimone), Salandria, Urso, Casoli (44’ st Buschiazzo), Sernicola, Giovinco (28’ st Battista), Strambelli

A disp.: Tonti, Mittica, Maciucca

All.: Auteri

Arbitro: il sig. Francesco Meraviglia di Pistoia.

Note: ammoniti: Magnani (S) e Strambelli, Salandria, De Franco, Maimone (M). Spettatori: 1000 circa di cui 5 da Matera. Condizioni critiche allo stadio De Simone di Siracusa, la città è stata interessata da abbondanti piogge che hanno reso il manto erboso ai limiti della praticabilità.

Visita la fotogallery di Siracusa – Matera 1-2

Guarda gli highlights di Siracusa – Matera a cura di Sportube.tv

Guarda le interviste post-partita a mister Auteri e mister Bianco

 

20171003_Siracusa_Matera_Tifomatera_00001

20171003_Siracusa_Matera_Tifomatera_00002SINTESI – Il Matera sbanca lo stadio “Nicola De Simone” di Siracusa e conquista la sua prima vittoria esterna della stagione, secondo successo consecutivo in campionato. Biancoazzurri in “versione replica” rispetto alla partita di venerdì scorso, vinta contro la Paganese per 2-1. Stesso risultato con cui i lucani hanno sconfitto i siciliani e stessi marcatori; così come contro i campani, quest’oggi i tre punti portano la firma di Giacomo Casoli (azione fotocopia dell’1-o contro la Paganese, con assist al bacio di Angelo) e Nicola Strambelli (su punizione), entrambi i goal nel secondo tempo. Anche in questo caso, tra le due reti di stampo materano si inserisce il momentaneo pareggio di Catania su rigore. Ospiti che conquistano tre punti fondamentali al termine di una partita difficilissima, fortemente condizionata dal cattivo tempo.

20171003_Siracusa_Matera_Tifomatera_00018PREMESSA – Matera pronto a vedersela con il tabù Sicilia nell’insolito turno infrasettimanale della settima giornata del girone C. Biancoazzurri a Siracusa in un match messo in discussione fino all’ultimo minuto per via del forte maltempo che ha imperversato sul versante orientale dell’isola. Mister Auteri modifica leggermente il suo scacchiere tattico. Tra i pali lo sloveno Golubovic. Difesa a tre con De Franco centrale, a sinistra Mattera ed a destra Scognamillo. Il tecnico siciliano potenzia il centrocampo inserendo Sernicola e Angelo sulle corsie esterne, Salandria, Urso e Casoli per vie centrali. In avanti coppia d’attacco composta da Giovinco e Strambelli. Risponde il Siracusa di mister Bianco, quarto in campionato a quota dodici punti. 4-2-3-1 il modulo adottato dal tecnico dei siciliani con Scardina unica punta, supportato dai temibili Catania, Sandomenico e Mazzocchi.

CHIAVE DI LETTURA – Durante la prima frazione le due formazioni faticano a prendere confidenza con le pozzanghere sul terreno di gioco. La squadra di Auteri prende in mano le redini del gioco, per così dire, e si affaccia pericolosamente dalle parti di Tomei con qualche calcio d’angolo. Alla mezz’ora è Casoli a penetrare nelle retrovie della retroguardia avversaria, la sua conclusione è fuori bersaglio. La risposta del Siracusa è affidata all’incornata di Turati, alta di poco. Le due squadre vanno al riposo dopo quarantacinque minuti privi di particolari emozioni. Succede tutto nella ripresa. Gli ospiti trovano la rete del vantaggio al 51′ con Casoli che, con un’azione fotocopia del primo goal siglato contro la Paganese, sfrutta un cross perfetto di Angelo ed insacca di testa. Una decina di minuti più tardi De Franco si lascia sorprendere da Catania e commette fallo in piena area di rigore, l’arbitro indica quindi un penalty in favore dei padroni di casa. Dal dischetto si presenta lo stesso Catania che spiazza Golubovic e pareggia i conti. A questo punto sale in cattedra Strambelli che, confermando il suo momento molto positivo, ci prova su calcio di punizione con un tiro potente, sfera alta. Si fa vedere anche Urso al 25′ con un destro da fuori area, Tomei respinge e la difesa siciliana si salva. La rete ospite è nell’aria ed è siglata da Strambelli alla mezz’ora: punizione insidiosissima del numero dieci barese che infila Tomei direttamente dal vertice alto dell’area di rigore. Ancora Strambelli a rendersi pericoloso nel finale con l’ennesimo calcio di punizione, questa volta l’estremo difensore Tomei fa sua la sfera. Matera che addormenta il gioco e porta a casa tre punti pesantissimi per il proseguo del campionato.

20171003_Siracusa_Matera_Tifomatera_00031CONCLUSIONE – Successo esterno fondamentale che da entusiasmo e consapevolezza nei propri mezzi agli uomini di mister Auteri. Una vittoria preziosa, ottenuta in precarie condizioni ambientali e contro un avversario ostico. Biancoazzurri che dimostrano partita dopo partita di assimilare i dettami tattici del proprio condottiero; una crescita generale che lascia ben sperare per il futuro. Matera che sale a dieci punti, al quarto posto in classifica (a pari merito con la matricola Bisceglie), e che sabato prossimo se la vedrà contro il fanalino di coda Fondi. Vietato distrarsi, vietato abbassare la guardia, AVANTI TUTTA!!!

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*