A Cava de’ Tirreni per la prima trasferta campana

Tifosi biancazzurri presenti a Bisceglie

Quarta trasferta stagionale per i biancazzurri, di scena in questo turno infrasettimanale domani, ore 20:30, allo stadio comunale “Simonetta Lamberti” di Cava de’ Tirreni.

Per la prima volta in questo campionato i ragazzi di mister Imbimbo andranno a caccia di punti in terra campana, esattamente a pochi km dalla Costiera Amalfitana sorge la città di Cava de’ Tirreni, il cui nome venne modificato dall’amministrazione comunale nel 1862, e dove il termine “Tirreni” sta ad indicare quale sia stata la prima popolazione presente nella zona.

Con i suoi 53.000 abitanti la città di Cava fa parte della provincia di Salerno, ed è calcisticamente presente sul territorio dal 1919, quando alcuni giovani borghesi decisero di creare l’Unione Sportiva Cavese. La storia calcistica della squadra campana parla di ben 3 campionati di Serie B disputati tra il 1981 e il 1984, una Supercoppa di C2 vinta nel 2006, ed oltre 30 partecipazioni a campionati professionistici, ma annovera anche ben due fallimenti, l’ultimo nel 2010 dal quale gli Aquilotti cavajoli sono rinati e ritornati nel calcio che conta grazie al ripescaggio ottenuto la scorsa estate.

Lo stadio Lamberti fu inaugurato nel Gennaio del 1969, e prese il nome dalla bambina brutalmente uccisa dalla Camorra nel 1982. L’impianto ha ospitato una gara amichevole dell’Italia di Bearzot nell’80, ed una gara di qualificazione al campionato europeo dell’under 21 nell’83, ha una capienza ridotta a 5.200 spettatori, ed un’unica tribuna coperta.

Per l’occasione della gara di domani, la capienza del settore ospiti, riservato ai materani, è stata ridotta a 100 unità, i tagliandi sono già in vendita al prezzo di € 8 oltre diritti di prevendita, info QUI.

Per portare a casa i primi tre punti esterni servirà una grande prestazione, fatta di coraggio e concentrazione. Per ripartire da Lamberti e dal Lamberti bisognerà gettare oltre l’ostacolo quel grande cuore biancazzurro, vivo piu’ che mai.

AVANTI MATERA

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*