L’avversario di turno: la Casertana

Una formazione della Casertana 2018/2019 (ph. Giuseppe Melone)

Reduce dal turno di riposo osservato in settimana, la Casertana torna in campo a sette giorni di distanza dal pareggio interno contro il Catania, ottenuto in extremis grazie ad Antonio Floro Flores.

Gaetano Fontana, tecnico dei falchetti da Giugno dopo l’esperienza a Castellammare, dovrebbe optare ancora una volta per il 3-5-2.

Tra i pali ci sarà Danilo Russo, classe 1987 che ha vestito la maglia del Matera, senza fortuna, per qualche mese nella stagione 2015/2016.

Difesa a tre con il 23enne Filippo Lorenzini, a Caserta già nella passata stagione, Edoardo Blondett, ex Catania e Cosenza, e Paride Pinna, altro ex biancoazzurro. 

In mezzo al campo il trio composto da Antonio Vacca, ex Foggia ora di proprietà del Parma, l’esperto Angelo D’Angelo, nella passata stagione in B con la maglia dell’Avellino, e uno tra Luca Cigliano e Salvatore Santoro. A destra Simone De Marco mentre lungo l’out di sinistra spazio ad Antonio Zito, altro pezzo da novanta della rosa rossoblu.

In attacco Fontana ha a disposizione due tra i migliori attaccanti dell’intera categoria: il 36enne Luigi Castaldo, reduce da anni di gol e soddisfazioni ad Avellino, ed Antonio Floro Flores, classe 1983. Completano il parco attaccanti Stefano Padovan, ex Foggia in prestito dalla Juventus, e l’argentino Luis Alfageme.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*