I biancazzurri fanno visita ai leoni siculi

Materani presenti a Lentini lo scorso anno

Dopo la bella vittoria tra le mura amiche, è tempo di prepararsi per la prima trasferta stagionale, che come lo scorso anno avrà luogo in quel di Lentini sabato 22 alle ore 18 e 30.

Il Comune di Lentini, città delle arance rosse e del pane, è il piu’ piccolo centro per numero di abitanti di tutto il girone C della terza serie nazionale, l’unico con una popolazione al di sotto dei 30.000. Lo stesso può però vantare una storia calcistica centenaria, infatti i leoni bianconeri furono fondati nel lontano 1909 con il nome di Sport Club Leonzio e, dopo un susseguirsi di fallimenti e con sole 3 apparizioni in serie C, sono ritornati sotto la lente del calcio che conta grazie alla rinascita a seguito del fallimento del 2013, dove i siciliani sono stati in grado di conquistare ben 3 promozioni consecutive nel triennio 2014/2017.

Il Sicula Trasporti Stadium-Stadio Angelino Nobile ospita le gare casalinghe dei siciliani. L’impianto è stato cantierizzato nel corso della passata stagione,  e riaperto al pubblico in occasione del derby con il Catania, match dello scorso 11 Marzo. E’ intitolato appunto al socio fondatore della prima società calcistica cittadina ed ha una capienza di circa 3.500 spettatori, suddivisi tra tribuna coperta, tribuna laterale, curva di casa ed il settore gradinata destinato agli ospiti.

I biglietti sono già in vendita tramite il circuito Vivaticket sia online che nelle rivendite autorizzate, il costo è di 10 € oltre prevendita di € 1,50, la vendita è libera e resterà aperta sino alle ore 13 di Sabato (maggiori dettagli qui http://www.tifomatera.it/stagione-2018-2019/sicula-leonzio-matera-e-partita-la-prevendita/).

Oltre 1000 i chilometri da percorrere in questo week end di passione, per amore, orgoglio e senso di appartenenza, con la stessa voglia di sempre.  Fino al 90’, per portar via punti dalla Sicilia servirà un grande Matera, lo stesso che contro il Rieti ci ha messo grinta, voglia e cuore.

Commenta per primo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*