La voce del tifoso del Matera per Matera – Paganese: il tifoso Francesco Rondinone

Questa settimana, in vista della partita con la Paganese, la nostra redazione ha il piacere di presentare l’intervista al tifoso Francesco Rondinone.

Ciao Francesco, quali sono i primi ricordi legati al Matera calcio? francesco rondinone

La prima partita del Matera la vidi per caso: era un match di serie D del 1999/2000, credo fosse Materassi – Panormus e mi ci portò mio padre ( che ha un interesse per il calcio pari a zero) dicendo di voler fare qualcosa di diverso, da allora è nata in me un’attrazione molto forte verso la squadra della mia città e lo stadio XXI settembre.

Quale partita ricordi con maggior piacere e quale è la tua più cocente delusione?

La partita che ricordo con più piacere è Matera -Pomezia 3-0 semifinale play -off 2008/2009, in quanto fu una partita dove la squadra reagì alla grande, dovendo recuperare lo svantaggio della partita di andata. Scegliendo tra le delusioni, credo che la più cocente sia stata la mancata iscrizione alla Lega pro seconda divisione 2010 /2011, ma non c’è una partita in particolare.

A parer tuo, dopo la pausa estiva, il Matera esce rinforzato rispetto alla scorsa stagione?

Dopo la pausa estiva il Matera è nettamente più forte, prima di tutto perché ha mantenuto l’ossatura dello scorso anno ( forse è la prima volta che succede nell’era Columella) e poi con il mercato sì è completata la squadra in maniera ottimale. Forse mancherebbe un esterno sinistro.

Il Matera viene dal pareggio di Taranto come giudichi la prestazione degli uomini di Auteri?
La prestazione della partita di Taranto è stata positiva , i giocatori hanno già una buona interpretazione degli schemi di Auteri. Peccato per i goal mancati.
Domenica affronteremo la Paganese, quale giocatore avversario temi di più e quale del Matera potrebbe fare la differenza?
Sinceramente della paganese non conosco la rosa, quindi non saprei quale giocatore temere di più; in genere i campani si mostrano sempre una buona squadra da non sottovalutare assolutamente. Nel Matera invece, Carretta e Strambelli possono fare la differenza, con quest’ultimo che deve dimostrare al 100% di che pasta è fatto.
Cosa suggerisci a mister Auteri per affrontare al meglio l’avversario?
Auteri non ha bisogno di suggerimenti, ho piena fiducia nel suo operato.
La tua Top 11 di sempre.
La mia top 11 Bifulco, di Lorenzo, Fernandez, de franco, Mazzarani, iannini, Coletti, Cruciani, Carretta, Infantino, Madonia.
Ringraziamo Francesco per la disponibilità e la cortesia.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*