L’avversario di turno: il Foggia

Foto Enzo Maizzi
Foto Enzo Maizzi
Una formazione del Foggia 2015/2016 (foto Maizzi)

Sanguina ancora la ferita per la serie B sfumata lo scorso anno per mano del Pisa di Gattuso ma i fratelli Sannella ed il presidente Lucio Fares ci vogliono riprovare ancora una volta e non hanno badato a spese per mettere a disposizione di Giovanni Stroppa una rosa in grado di ridare a Foggia quella Cadetteria che manca ormai dalla stagione 1997/1998.
Non facile per Stroppa far dimenticare ai tifosi rossoneri l’amatissimo Roberto De Zerbi, approdato in A alla guida del Palermo, ma l’avvio di stagione esaltante sta convincendo anche i più scettici.
Sei vittorie in altrettante gare, secondo miglior attacco del campionato con 12 gol fatti (meglio solo il Lecce) e miglior difesa assieme a Casertana e Lecce. Numeri importanti, numeri da corazzata.
Tra i pali Enrico Guarna, classe 1985 nella passata stagione in B a Bari.
Difesa a quattro con il brasiliano Angelo a destra e l’ex Modena Matteo Rubin a sinistra. In mezzo dovrebbero partire dall’inizio Giuseppe Loiacono ed il brasiliano ex Salernitana Alan Empereur, mentre l’ex Tommaso Coletti dovrebbe partire dalla panchina.
In mezzo al campo il trio formato da capitan Agnelli, dal mediano Antonio Vacca e da Alberto Gerbo. Di fatto la medesima mediana della passata stagione, con il talentuoso spagnolo Riverola pronto a subentrare se necessario.
In attacco tridente insidiosissimo con l’atteso ex Tony Letizia che si gioca una maglia da titolare con Cosimo Chiricò e lo spagnolo Miguel Maza; a destra agirà Vincenzo Sarno mentre al centro Fabio Mazzeo, ad un passo dal Matera nell’ultima sessione di mercato, pare in vantaggio su Stefano Padovan, scuola Juventus classe 1994.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*