L’avversario di turno: l’Unicusano Fondi

L'esultanza dei laziali dopo il successo a Foggia (foto LaPresse)
L’esultanza dei laziali dopo il successo a Foggia (foto LaPresse)

Praticamente perfetto tra fine Dicembre ed inizio Marzo (tre vittorie e cinque pareggi), il cammino dell’Unicusano Fondi si è bruscamente interrotto con tre sconfitte in altrettante gare. Nonostante tutto i laziali restano ancorati alla zona playoff anche se le dirette concorrenti sono agguerritissime: Fidelis Andria, Fondi, Catania e Paganese si giocano infatti nona e decima posizione, confidando ovviamente in Matera e Venezia che si stanno contendendo la Coppa Italia di categoria.
Al “Purificato” i rossoblu hanno vinto sette volte (contro Reggina, Akragas, Siracusa, Paganese, Vibonese, Melfi e Monopoli), pareggiato in cinque occasioni (2-2 contro Juve Stabia e Lecce, 1-1 con Virtus Francavilla, Catania e Taranto) e perso solamente con Cosenza, Andria e Casertana sempre per 2-1.
Mister Sandro Pochesci, nonostante le tre sconfitte consecutive, dovrebbe puntare nuovamente sul 4-3-3.
Tra i pali Paolo Baiocco, ex di turno, dovrebbe essere preferito a Jacopo Coletta.
In difesa l’ex Rimini Andrea Signorini dovrebbe far coppia con uno tra Francesco Bertolo e Daniele Marino, prelevato dall’Akragas, mentre lungo le corsie esterne ci saranno il capitano Gianluca Galasso a destra e l’ex Catanzaro Tommaso Squillace a sinistra.
In mezzo al campo il mediano Raffaele De Martino, il 22enne Simone Addessi e uno tra Ivan Varone e Sonny D’Angelo, altro ex.
Tridente di qualità in avanti: a destra Filippo Tiscione, 8 gol in stagione, è in ballottaggio con Luca Giannone, a sinistra Elio Calderini, 7 gol finora, mentre al centro ci sarà il capocannoniere Diego Albadoro (11 reti realizzate).

 

1 Commento

  1. bene spetterà al Matera ad aggirare gli argini degli avversari ci sarà pure un modo per aprire il bunker del Fondi che dite bisognerà aprirla come una scatola di sardine dopo la gara racconteremo

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*