L’avversario di turno: il Monopoli

L'esultanza dei biancoverdi dopo un gol (foto Giovanni Mavilio)
L’esultanza dei biancoverdi dopo un gol (foto Giovanni Mavilio)

Quattro sconfitte nelle ultime cinque giornate per il Monopoli, che dopo un avvio di campionato importante sta vivendo un momento molto complicato.
Sono ventidue i punti conquistati, frutto di sei vittorie, quattro pareggi e sette sconfitte. In casa i biancoverdi hanno battuto Fondi, Messina e Taranto, pareggiato con Reggina e Catanzaro e perso contro Lecce (1-2), Juve Stabia (0-1) e Vibonese (0-2).
In panchina siede il 49enne Diego Zanin, ex giocatore di Padova e Reggina che da allenatore ha guidato anche Venezia e Treviso. Tecnico che predilige un gioco votato all’attacco e che ha nel 4-3-3 lo schieramento tattico preferito.
Tra i pali ci sarà il 21enne Alessandro Mirarco, ex Taranto e Ischia a Monopoli da Gennaio.
Al centro della difesa ci saranno il capitano Pasquale Esposito, 35 anni, ed il 23enne Michele Ferrara. A destra ballottaggio tra i terzini Simone Ricucci, 20 anni, ed il 30enne portoghese Ivan Forbes mentre a sinistra ci sarà Giovanni Pinto. L’ex Mario Mercadante, altamurano classe 1995, si accomoderà in panchina.
In mezzo al campo il centrale Davide Balestrero, 21enne prelevato dalla Lavagnese, e l’ex Potenza Luigi Viola dovrebbero comporre la mediana assieme ad uno tra il trequartista greco Dimitrios Sounas ed il mediano uruguaiano Ignacio Nicolini, nella passata stagione protagonista in Serie A albanese.
In avanti, a comporre il tridente d’attacco, ci saranno gli esterni Mattia Montini, classe 1992 capocannoniere dei Gabbiani con nove gol, e Alessandro Gatto, 17 presenze in B a Salerno nella seconda metà della scorsa stagione, che supporteranno la punta centrale Giuseppe Genchi, 48 gol nelle ultime due stagioni in D a Taranto ed ex di turno avendo indossato la maglia del Matera nel 2009/2010 (3 gol in 14 gare prima di trasferirsi a Casarano). Partiranno dalla panchina l’ala destra ex Francavilla in Sinni Gianluca D’Auria e lo sloveno Til Mavretic.

1 Commento

  1. bisognerà giocare come si sà trattandola come una grande solo cosi si può aver ragione del risultato FORZA MAIKOL !!! FORZA MATERA GO GO GO !!!!!!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*