La voce del tifoso per Monopoli-Matera: il tifoso del Matera Vincenzo Andrulli

vincenzo-andrulliIn vista della prossima partita, presentiamo l’intervista al tifoso del Matera Vincenzo Andrulli che in passato ha vestito la maglia biancoazzurra.

Ciao Vincenzo, da tifoso, come ti sei avvicinato al Matera e quali sono i tuoi primi ricordi?

Ciao a voi! Mi sono avvicinato al Matera grazie a mio padre, ero piccolo e ricordo ancora qualche partita della vecchia serie C, poi ho cominciato a giocare a calcio nella Virtus Lucania con mister Michele Fontana e da lì è nata la passione per il Matera e non  perdevo nemmeno una partita!

Semore da tifoso, quale partita ricordi con maggior piacere e quale è invece la tua più cocente delusione?

Ricordo con molto piacere la vittoria con il Manfredonia, l’ultima di campionato per la promozione in Lega Pro, lo stadio era gremito e mi sono venuti i brividi. Abbiamo vinto il campionato meritatamente! La maggiore delusione è stata la partita contro il Como, ma ai giocatori non si poteva dire nulla, per tutto il campionato avevano sputato sangue, alla fine abbiamo applaudito tutti i giocatori per l attaccamento alla maglia, cosa più importante per me.

Hai indossato con orgoglio la maglia biancoazzurra per qualche stagione, hai qualche aneddoto da raccontarci?

Andavo a dormire con quella maglia, per me indossarla è stato un onore, giocare nella squadra della mia città non ha prezzo, vedere i miei amici cantare per me è stata un’emozione unica. Un aneddoto voglio raccontarlo ma non riguarda gli anni passati in biancoazzurro risale ma qualche anno dopo, in Eccellenza, quando indossavo la maglia del Miglionico e dovevamo affrontare il Potenza. Prima della partita contro un amico mi disse che avrei messo a segno la doppietta vincente, io dissi anche la sola rete dell’ 1-0 sarebbe andata bene e che limportante è vincere! Mi è andata più che bene, feci la tripletta, ci stavano tantissime persone da Matera per quella partita e non volevo deluderli. Ad ogni gol ho sollevato la maglia del Miglionico e ne ho mostrata una con la scritta GRAZIE A DIO SON MATERANO. A fine partita regalai ad un ragazzo quella t-shirt! Un altro po’ e si metteva a piangere!

Veniamo dalla vittoria interna contro la Casertana, come giudichi la prestazione dei ragazzi?

La Casertana ha giocato meglio di noi nel primo tempo, attuavano il pressing alto e poi ha qualche buon giocatore, ci ha messo in difficoltà. Nella ripresa ho visto un  Matera magico, i giocatori sembravano freschi e con tanta voglia di vincere la partita, poi il mister sa leggere bene le gare ed anche in questa occasione l’ha fatto portandoci meritatamente alla vittoria.

Sabato affronteremo il Monopoli fuori casa, quale giocatore avversario temi di più e quale giocatore del Matera potrebbe fare la differenza?

Sinceramente non conosco bene il Monopoli, credo però che sarà una partita difficile, hanno preso quattro gol contro il Catania e sicuramente vorranno riscattarsi contro di noi. Penso che il nostro bomber Negro possa farci sognare ancora!

Cosa suggeriresti a Mister Auteri per affrontare al meglio gli avversari?

Al mister non potrei mai suggerire niente, fa giocare bene la squadra, vedo un bellissimo gruppo e con questo entusiasmo possiamo arrivare lontano!

La tua Top 11 di sempre.

Mi piace il 3-4-3, quindi metterei in porta Mancini, in difesa Ingrosso, De Franco e Mucciante, a centrocampo schiererei Iannini, De Rose, Coletti e Rolando, mentre in attacco mi piacerebbe giocare con Ristic e Negro, quindi il tridente è Andrulli-Ristic-Negro, naturalmente scherzo, il tridente è Tatti-Ristic-Negro.

Ringraziamo Vincenzo per la disponibilità e cortesia.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*