Riflettori sul girone C: 17^ giornata

Come direbbe Guido Meda, conduttore televisivo del Motomondiale, ormai è “Bagarre” in vetta alla classifica del girone C di lega pro. Il primo posto al momento è occupato dal Lecce: i salentini, dopo la batosta subita dal Matera al “Via del mare” per 3-0, reagisce andando a vincere a Messina con lo stesso risultato, giungendo cosi a 35 punti. Le reti sono state di  Caturano (doppietta) e Persano. Al secondo posto Matera e Juve Stabia a quota 32. Aspettando il recupero del match che vedrà affrontarsi proprio le due compagini, le vespe escono sconfitte dal “Degli Ulivi” di Andria per 2-1 con marcature di Cruz e autorete di Cancellotti per i locali, Sandomenico per gli ospiti. Pugliesi che scalano ancora posizioni in classifica arrivando sesti a 25 punti. Il Matera batte la Casertana tra le mura amiche per 4-2 nonostante un primo tempo non proprio brillante, ma con un secondo strabiliante: in gol sono andati Armellino, Negro e Carretta con una doppietta e, a 5 minuti dal termine dei tempi regolamentari, un rigore dubbio e uno sbandamento difensivo biancazzurro hanno permesso ai rossoblu di accorciare le distanze con Giannone e 20161206_matera_casertana_00012Corado. Brutta batosta per il Foggia che perde in casa 3-2 ad opera del Fondi. I Satanelli, in vantaggio per 2-0 con Sarno e Gerbo, si fanno rimontare e sorpassare nel punteggio con le reti di Varone, Calderini e Albadoro e restano a 31 punti, mentre i laziali si confermano squadra compatta e tosta e salgono a 24 punti.

A seguire in classifica si registra la vittoria del Cosenza per 3-1 ad Agrigento: i calabresi tornano al successo risollevendo un po’ il morale con la doppietta di Statella e il gol di Caccetta, salendo a 26 lunghezze immediatamente alle spalle delle prime 4. Anche il Catania conquista una grande vittoria:  al “Massimino” gli uomini di Rigoli battono per 4-1 il Monopoli con le reti di Russotto, Barisic, Mazzarani e rigore di Paolucci e salgono a quota 24 punti, mentre i baresi, in gol con Montini, restano a quota 22. Il Francavilla riprende a vincere, i biancazzurri infatti non sbagliano il match casalingo con la Reggina e vincono per 1-0 con gol di catanzaroviboneseNzola e salgono a 25 punti, con gli ospiti calabresi che ora restano pericolosamente penultimi a 14 punti.

In chiave salvezza sono state importanti le vittorie del Taranto sul Melfi e del Catanzaro sulla Vibonese. Gli Jonici tornano finalmente alla vittoria andando a sconfiggere i gialloverdi lucani per 2-0 con reti di Altobello e Viola, giungendo a quota 15 lunghezze, 2 in meno rispetto agli avversari; mentre il Catanzaro batte con lo stesso risultato la neo-promossa Vibonese con reti di Cunzi e Giovinco, giungendo a 13 punti ma pur sempre all’ultimo posto. Infine pareggio per 1-1 tra Paganese e Siracusa con reti di Reginaldo per i primi e Scardina per gli ospiti.

Fonte dell’immagine: Telemia.it

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*