I numeri del match: Catania – Matera

Finalmente si ritorna in campo per quello che è il big match della quinta giornata di ritorno del girone C di Lega Pro. Nel celebre stadio Angelo Massimino, già stadio Cibali, scenderanno in campo domani 7 Febbraio 2017 alle ore 20.45, Catania e Matera. Proviamo insieme a scoprire che gara ci attende con l’analisi numerica del match e dell’intero girone C.

 

20170128_Matera_Vibonese_00017Partiamo da una classifica generale in cui Matera e Catania sono le uniche due compagini a figurare con una partita in meno. Infatti nel weekend si sono disputate tutte le altre gare del girone alcune con dei risultati sorprendenti.  Il Foggia guida il girone con 50 punti dopo la vittoria netta per 3 reti a 0 ottenuta allo Zaccheria contro il Messina. Segue soltanto un punto più indietro il Matera che con una gara ancora da disputare si ritrova in seconda posizione a quota 49 punti (14 vittorie, 7 pareggi e 2 sconfitte). Questo perché Lecce e Juve Stabia sono state sconfitte rispettivamente da Casertana e Siracusa. A Caserta i Rossoblù si sono imposti sui Salentini per 1 rete a 0 mentre a Siracusa gli Isolani hanno battuto le Vespe per 3 reti a 2. Il Catania invece occupa l’undicesima posizione con 32 punti (10 vittorie, 9 pareggi e 4 sconfitte), ma in realtà i punti sarebbero 39 se ad inizio campionato non fossero stati inflitti agli Etnei ben 7 punti di penalità

 

20170128_Matera_Vibonese_00033Lo stato di forma della due squadre è molto alto. Infatti nelle ultime 9 gare il Matera non è masi stato sconfitto collezionando ben 7 vittorie e 2 pareggi; il Catania invece ha messo a segno 5 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Ma c’è un dato fondamentale che va sottolineato nell’analisi della gara: il Cibali per i Rossoazzurri è  un vero è proprio fortino. Su 12 partite giocate tra le mura amiche, 9 sono state le vittorie, 2 i pareggi e 1 sola sconfitta. La sconfitta è arrivata nella seconda uscita interna del campionato quando l’Akgragas riuscì a far suo il derby per  1 rete a 0. Da allora solo risultati positivi alcuni anche prestigiosi: Catania vs Juve Stabia 3-1, Catania vs Lecce 2-0. Inoltre gli Etnei vanno praticamente sempre a segno tra le mura amiche. Non hanno timbrato il cartellino soltanto in due gare: come appena detto in quella contro l’Akragas e nel pareggio a reti bianche contro l’Andria. Complessivamente il rendimento interno della squadra allenata da mister Pino Rigoli è il secondo del girone: 29 punti raccolti fin qui tra le mura amiche (fa meglio solo il Foggia con 30 punti e una gara in più). Ma il Matera lontano dal XXI Settembre di certo non sta a guardare. Il rendimento esterno con 21 punti è il secondo del girone (solo il Lecce fa meglio con 27 punti ma con due gare in più disputate lontano dal proprio stadio).

 

20170128_Matera_Vibonese_00006Passando all’analisi sulle reti realizzate, salgono a quota 51 quelle realizzate dal Matera (28 tra le mura amiche e 23 fuori casa) contro le 28 messe a segno dal Catania (addirittura 23 in casa e soltanto 5 fuori casa). Per il Matera miglior marcatore ancora Maikol Negro che con 14 reti realizzate insegue ad una sola lunghezza Salvatore Caturano (15). Per il Catania il miglior marcatore è un centrocampista: Andra Mazzarani a quota 6 ma il mercato di Gennaio ha regalato a mister Rigoli Demiro Pozzebon 8 reti fin qui con la maglia del Messina. Per quanto riguarda le reti subite , sono 20 quelle incassate dal Matera (9 in casa e 11 fuori casa) contro le 18 prese dal Catania (8 in casa e 10 fuori casa): si sfidano le due migliori difese del girone.

Non ci resta che attendere con ansia le 20.45 di domani perché siamo sicuri sarà un grande match. Forza ragazzi, AVANTI MATERA!

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*