I numeri del match: Matera – Vibonese

Dopo la trasferta con vittoria al cardiopalma ottenuta in quel di Cosenza, è tempo di tornare in campo finalmente tra le mura amiche. Domani, Sabato 28 Gennaio 2017 al XXI Settembre Franco Salerno, alle ore 18.30 il Matera ospita l’ultima della classe: la Vibonese. I numeri e le statistiche come vedremo, lascerebbero pensare ad una gara a senso unico, ma attenzione a non sottovalutare mai l’avversario.

 

20170121_Cosenza_Matera_Tifomatera_00016

Partiamo come di consueto dalla lettura della classifica generale che vede il Matera al comando con 46 punti (13 vittorie, 7 pareggi e 1 sconfitta). I punti (46) sono gli stessi del Lecce (anche lo score dei Salentini coincide perfettamente con quello dei Biancoazzurri) che questa giornata sarà di scena a Catanzaro (terzultimo in classifica e reduce da 5 pareggi consecutivi). A seguire a quota 44 punti, Juve Stabia e Foggia. Il Foggia ospiterà allo Zaccheria la sorprendente matricola Francavilla (quinta con 36 punti), i campani invece saranno di scena sul campo sempre ostico del Messina. Come dicevamo all’inizio i Biancoazzurri dovranno vedersela con la Vibonese ultima della classe con appena 15 punti (3 vittorie, 6 pareggi e ben 13 sconfitte).

 

20170121_Cosenza_Matera_Tifomatera_00022Lo stato di forma delle due compagini, coincide alla perfezione con la classifica generale. La Vibonese infatti ha perso le ultima 5 gare (l’ultimo risultato utile risale al 3 Dicembre, pareggio in casa contro la Paganese). Il Matera invece continua la propria corsa: 3 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 5 gare e una striscia positiva che dura da ben 8 giornate (6 vittorie e 2 pareggi).

 

Al XXI Settembre i risultati utili per i Biancoazzurri sono da record. L’ultima sconfitta interna risale addirittura al 9 Aprile 2016 (2-3 contro il Melfi). Da allora 8 vittorie e 5 pareggi in campionato conditi da altri successi in coppa. Per la Vibonese invece come è facile immaginare, le gare esterne non rappresentano affatto un punto a favore. Infatti nel corso del campionato sono 8 le sconfitte lontano dal proprio stadio, solo due i pareggi e una sola vittoria in quel di Monopoli. Addirittura sono soltanto 4 le reti messe a segno fuori casa.

 

20170121_Cosenza_Matera_Tifomatera_00008Concludendo con l’analisi delle reti, i Biancoazzurri incrementano i numeri da capogiro in fase realizzativa. Dopo le 3 reti messe a segno a Cosenza, salgono a 50 le reti realizzate in questo campionato (il Lecce secondo attacco del girone insegue a quota 41). I Rossoblù invece detengono il peggior attacco del girone con sole 10 reti all’attivo. I numeri restano validi anche rapportandoli a tutti i campionati professionistici Italiani. Infatti se il Matera continua a dominare indiscusso questa particolare classifica, nessuna squadra fin qui ha segnato meno della Vibonese (solo il Fano, Lega Pro girone B eguaglia a quota 10 marcature la squadra di Vibo Valentia). Per il Matera il miglior marcatore è ancora Maikol Negro (14 reti messe a segno) che dopo la doppietta di Cosenza insegue a distanza di una sola rete Salvatore Caturano (salito a quota 15 dopo il gol messo a segno contro il Melfi). Per la Vibonese la metà dei gol messi a segno porta la firma del classe 88 Andrea Saraniti. Per quanto riguarda le reti subite, sono 20 quelle incassate dal Matera contro le 30 della Vibonese. Fanno meglio del Matera, Andria e Catania a quota 17, Juve Stabia e Foggia a quota 19. Fanno peggio della Vibonese addirittura alcune compagini di metà classifica: Monopoli (34), Reggina (33), Akragas (32) e Messina (31). Questo dato è molto importante in quanto il Matera almeno all’inizio potrebbe faticare a trovare sbocchi in fase offensiva. Fondamentale sarebbe andare a segno il prima possibile.

 

Non ci resta quindi che darvi appuntamento a domani con l’invito ad affollare i gradoni del XXI Settembre per sostenere questi ragazzi e vivere tutti insieme un sogno che sembra non finire mai. Forza ragazzi, AVANTI MATERA!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*