Riflettori sul girone C: 10^ giornata

20161023_reggina_matera_00018

Siamo giunti a fine ottobre ed ormai 10 giornate di campionato sono passate. A questo punto del torneo in linea di massima i “ruoli” delle compagini si sono delineati in maniera abbastanza evidente: la serie B è contesa principalmente da 4 squadre racchiuse nel giro di 2 punti. Lecce e Foggia a quota 23 condividono il primato, i satanelli abbattono tra le mura amiche il Monopoli per 4-1 con reti di Vacca, Rubin, Padovan e Maza; foggiani che raggiungono i salentini, fermati dal Catania al “Massimino”. Siciliani che, grazie alle marcature di Da Silva e Di Grazia, conquistano 3 punti importanti in chiave salvezza giungendo ad 8 punti all’attivo. A seguire la Juve Stabia, con il fiato sul collo delle due di testa, a quota 22 punti, che sbanca il “Marcello Torre” di Pagani per 2-1 con reti del ritrovato Ripa e Izzillo. Anche il Matera non molla e si piazza alle spalle delle vespe con 21 punti: i biancazzurri esagerano a Reggio, dove gli amaranto della Reggina vengono smontati con un punteggio roboante di 2-6 con la tripletta di Negro e le reti di Carretta, Iannini e Louzada; lucani che danno di fatto un netto segnale alle dirette concorrenti.

14691912_1785747865045929_6686853351393912488_o

Perde terreno dalle prime di testa, invece, il Cosenza. I lupi rossoblu evidenziano i loro limiti e vengono sconfitti per 2-0 dalla Fidelis Andria di mister Favarin. I pugliesi, grazie alle reti di Cruz e Rada, si confermano una squadra da metà classifica stabilendosi al decimo posto con 12 punti, mentre i calabresi restano a 19 punti. Cerca di ritagliarsi un posto nei play-off il Fondi, i laziali vincono per 2-0 in casa contro il malcapitato Siracusa con reti di Tiscione e Varone, salendo cosi a 14 punti all’attivo e lasciando i siciliani a 7 lunghezze di distacco, al penultimo posto.

Rinasce in zona salvezza il Messina che finalmente esce dal momento di crisi e lo fa vincendo la sfida interna contro la Casertana per 2-1 grazie alle reti di Madonia e Rea, per i falchetti a segno Corado. Messina che sale dunque a 10 punti mentre la Casertana si ferma a 12. Sempre in zona salvezza c’è da registrare l’importante vittoria della Virtus Francavilla: i biancazzurri escono vittoriosi dal confronto alla pari contro la Vibonese con il risultato di 3-1. Galdean, Idda e Alessandro mettono al sicuro il risultato mentre Saraniti aveva firmato il momentaneo pareggio per i calabresi; le due squadre si stabilizzano rispettivamente a quota 11 e 6 punti. Infine pareggi tra Akragas, prossimo avversario del Matera, e Taranto, match che termina con il risultato di 1-1, e Catanzaro-Melfi, terminata 2-2.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*