Riflettori sul girone C: 11^ giornata

dsc_0752Nuova squadra condottiera del girone C dopo l’undicesima giornata, si tratta della Juve Stabia. Le vespe non fanno sconti al Cosenza e nel match del “Menti” conquistano i tre punti vincendo per 2-0 con gol di Ripa e Sandomenico, quest’ultimo segnato allo scadere, giungendo cosi a 25 punti. La nuova capolista approfitta dello 0-0 in Salento nel big match di giornata fra Lecce e Foggia; le due compagini pugliesi non si fanno male ma perdono la vetta raggiungendo quota 24 punti in classifica. Stesso piazzamento per il Matera di Auteri che senza sorprese batte l’Akragas tra le mura amiche per 3-1 con gol di Negro su rigore, Strambelli e autogol di Caze. Per i siciliani la marcatura di Gomez aveva provvisioriamente rimesso in discussioni le sorti del match.

20161030_matera_akragas_00018

Nella zona medio-alta della classifica il Monopoli non va oltre il 2-2 interno contro il Catanzaro, calabresi che riacciuffano il pari proprio in “zona cesarini”: in gol per i padroni di casa Montini e D’Auria, mentre per gli ospiti i marcatori sono stati Sarao e Basrak. Il pareggio permette ai pugliesi di avvicinarsi al Cosenza a 18 punti, mentre il Catanzaro è fermo nei bassifondi con 9 lunghezze all’attivo. Pareggio per 1-1 fra Casertana e Fondi con gol rispettivamente di Carlini ed Albadoro; in virtù di questo risultato i laziali si stabilizzano al settimo posto con 15 punti, mentre i falchetti si piazzano noni con due lunghezze in meno.

Notte fonda per il Melfi che perde per 1-0 in casa contro la Virtus Francavilla. I pugliesi, grazie al gol di Abate, risalgono in classifica giungendo a 14 punti, mentre i lucani sono ormai ultimi da un paio di giornate fermi a 6 lunghezze. Altra importante vittoria per il Catania: al “Massimino” i rossoazzurri sconfiggono per 2-1 la Paganese. Paolucci e Biagianti regalano tre punti alla truppa siciliana ai danni della squadra di Grassadonia che comunque era riuscita momentaneamente a passare in vantaggio con Reginaldo. I padroni di casa dunque salgono ad 11 punti, mentre i salernitani scendono in zona play-out, fermi a 10 lunghezze.

Il Siracusa conquista un buon punto pareggiando per 1-1 in casa contro la Fidelis Andria: al gol di Catania per i siciliani risponde Onescu per i baresi; la classifica resta ancora deficitaria per i neo-promossi che restano penultimi ad 8 punti, mentre gli uomini di Favarin sono decimi con 13 punti all’attivo. Ancora in zona salvezza, la Vibonese fa suo il derby calabrese contro la Reggina. Saraniti su rigore regala 3 punti ai suoi decretando il punteggio finale sull’1-0. Infine pareggio per 1-1 tra Taranto e Messina con gol di Nigro per i rossoblu di mister Prosperi ed il solito Pozzebon per i giallorossi.

Fonte dell’immagine: Nuovacosenza.com

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*