Riflettori sul girone C: 13^ giornata

20161113_matera_fondi_00009Tutto invariato in vetta al girone C di Lega Pro: le pretendenti alla vittoria finale hanno racimolato un solo punto nei rispettivi impegni. La Capolista Juve Stabia impatta a Caserta, pareggiando per 1-1, e sale così a 29 punti. Le vespe, grazie alla rete di Mastalli, recuperano il vantaggio iniziale dei falchetti firmato da Corado. Stesso risultato per Lecce e Foggia: i salentini vengono stoppati in casa dal Cosenza, un gran gol di Mancosu pareggia i conti dopo il vantaggio calabrese firmato da Gambino; Lecce che sale a 26 punti e Cosenza a 20 lunghezze. Il Foggia, invece, seppur in vantaggio con Sarno a pochi minuti dall’inizio, subisce la rimonta della Paganese che, dopo un assedio insistente alla porta di Guarna, riesce a pareggiare con Camilleri. La formazione campana salva poi il risultato nel secondo tempo grazie al proprio portiere Marruocco che neutralizza un rigore di Letizia. Foggia che raggiunge il Lecce a 26 punti e Paganese dodicesima con 14 lunghezze. Anche il Matera non va oltre il pareggio tra le mura amiche contro il Fondi; questa volta biancoazzurri a secco di reti nonostante il costante gioco offensivo a cui non è corrisposta concretezza sottoporta. Gli uomini di Auteri rimangono agganciati al terzetto delle inseguitrici, mentre il Fondi resta aggrappato ai play-off a quota 17.

Per il centro classifica si registrano le importanti vittorie di Virtus Francavilla e Catania.  I brindisini espugnano lo “Iacovone” di Taranto vincendo per 3-2 con reti di Nzola, Prezioso e Idda; tre punti pesanti che consentono ai biancoazzurri di salire a quota 18 punti in classifica, costringendo i pugliesi jonici ad una sconfitta pesante che fa sprofondare i rossoblu in zona play-out a 11 punti. Il Catania di Rigoli continua il suo momento positivo facendo suo il match contro il Catanzaro per 3-1: le reti di Biagianti, Mazzarani e Di Grazia permettono di conquistare 3 punti preziosi e salire a quota 15 in classifica, il Catanzaro sprofonda all’ultimo con 9 punti. Brutta sconfitta casalinga invece per il Monopoli: i biancoverdi vengono superati in casa per 2-0 dalla Vibonese che va a segno con Cogliati e Leonetti, calabresi che si risollevano in calssifica arrivando a 13 punti.vibonesemonopoli32_0

In zona salvezza risorge il Melfi, i normanni abbattono per 3-0 la Reggina con reti di Laezza, Gammone e De Vena su rigore. Vittoria che permette ai lucani di abbandonare finalmente l’ultima posizione e raggiungere 10 punti all’attivo. Il Siracusa da continuità alle precedenti buone prestazioni andando a vincere la sfida interna contro l’Akragas per 4-2; i neopromossi siciliani ribaltano lo 0-2 iniziale, firmato Gomes e Cochis, grazie alle reti di Turati, Catania, Valente ed ancora Catania, successo che consente agli uomini di Sottil di uscire dalla zona paly-out  giungendo a 14 punti. Infine pareggio per 1-1 fra Messina e Fidelis Andria, alla rete di Cruz per i pugliesi ha risposto Pozzebon su rigore per i siciliani.

Fonte dell’immagine di copertina: Lapresse.it

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*