Top & Flop: le pagelle di Messina – Matera

20161106_messina_matera_giovanni_chillemi_00005Alastra 6.5: buono il suo debutto stagionale. Qualche errore con la palla tra i piedi ma si fa perdonare alla grande con un intervento che salva il risultato. DECISIVO
Mattera 6: schierato a destra, vista l’assenza di Ingrosso, sfodera la solita grande prova autoritaria. LEADER
De Franco 6.5: non molti pericoli dalle sue parti ma ha il merito di annullare Pozzebon. ATTENTO
Piccinni 6: match senza particolari grattacapi, il suo voto rispecchia la solidità del pacchetto arretrato. TENACE
Iannini 6: solita prova maiuscola a centrocampo con giropalla orizzontale e pregevoli cambi di fascia. Non è riuscito, visto anche l’attegiamento catenacciaro dell’avversario, ad accendere i suoi uomini con giocate illuminanti. BLOCCATO
Armellino 6.5: contro un avversario così difensivista è lui l’uomo più pericoloso del Matera con un paio di tiri da fuori. CECCHINO
Casoli 6: non riesce a sfondare sull’out sinistro, gli viene negato un rigore che dalle immagini appare netto. IMBRIGLIATO
Di Lorenzo 6: vista la scarsa propensione dell’avversario in fase offensiva, poteva fare di più. Dalla sua ha l’essere sceso in campo nonostante i guai muscolari registrati in settimana. CORAGGIO
Strambelli 6: il suo sinistro magico si accende in un paio di occasioni: calcio piazzato e tiro dal limite che termina di poco a lato. Risente del “Catenaccio” del Messina. STOP
Sartore 6: la squadra punta soprattutto sull’esterno destro brasiliano. Francisco, dal canto suo, sembra iniziare bene il match con rapide accelerazioni, ma la retroguardia messinese riesce quasi sempre a fermarlo. INESPLOSO
Negro 6: fa quello che può nonostante i guai muscolari che hanno messo in dubbio la sua partecipazione fino all’ultimo. Corre e si danna l’anima, ma difesa avversaria sa che è il miglior marcatore del Matera e lo tratta di conseguenza. INCATENATO

De Rose s.v.
Carretta 5.5: per un giocatore amante degli spazi e delle giocate in velocità non è di certo il massimo affrontare un avversario barricato in area di rigore. NEXT
Louzada 5.5: vedi giudizio per Carretta.

Auteri 7: il suo Matera, su un campo “non al top” (per usare un eufemismo), affronta un avversario che si chiude dal primo minuto. Le premesse con cui i biancoazzurri hanno affrontato il match non erano ottime: alla già corposa lista di infortunati si è aggiunto in settimana Ingrosso, mentre Di Lorenzo e Negro sono stati in dubbio fino all’ultimo. Emergenza in rosa, quindi, ma i suoi uomini hanno comunque condotto la gara cercando la vittoria e rischiando pochissimo. In situazioni come queste bisogna raccogliere quanto più possibile, in questo caso un punto, e pensare già alla prossima. IMPERTERRITO

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*