Top & Flop: le pagelle di Paganese – Matera

20161229_paganese_matera_ruocco_00001Alastra 5: inoperoso per circa 60 minuti, poi nel giro di 60 secondi il suo destino si incrocia con quello di Herrera. Sull’attaccante panamense prima effettua un intervento da standing ovation, poi indirizza in porta un tiro cross che stabilisce il definitivo pareggio. SFORTUNATO
Mattera 6.5: solita prestazione attenta e determinata, comanda la linea difensiva. PITBULL
Ingrosso 7: prestazione autoritaria condita da un super goal in semi-rovesciata. SORPRESA
Piccinni 6: gara senza sbavature al centro della difesa. RITROVATO
Casoli 6: la sua spinta è meno insistente del solito, ma la sua prestazione rimane tutto sommato positiva. SEMPRE UTILE
Iannini 6: soffre leggermente il raddoppio di marcatura ed il pressing alto degli avversari, prova comunque autoritaria nella zona nevralgica del campo. SICUREZZA
De Rose 5.5: il voto sarebbe stato sicuramente più alto se solo, al minuto 17 della ripresa, non avesse lasciato passare Herrera in occasione del pareggio. DISATTENTO
Meola 6: puntuale in fase di copertura, propositivo in avanti, va vicino alla rete del vantaggio nella ripresa. CONFERMA
Negro 5.5: nel primo tempo fatica a trovare spazi, nella seconda frazione ha tra i piedi diverse ghiotte occasioni per raddoppiare ma non riesce a sfruttarle. PECCATO
Carretta 6: primi 45 minuti in cui non gli riesce praticamente niente, nella rirpesa gioca più per la squadra e serve assist d’oro ai compagni. INSIDIOSO
Strambelli 5.5: a parte un suo squillo su punizione, passa in rassegna con più ombre che luci la trasferta di Pagani del numero dieci biancoazzurro. OFFUSCATO

Scognamillo s.v.

Auteri 7: era importante cercare di raccogliere il massimo da un mese di dicembre a dir poco proibitivo. Il tecnico di Florìdia, oltre alle partite difficili che il calendario ha riservato nell’ultimo mese dell’anno, ha dovuto fare i conti con un’emergenza formazione che si è acutizzata soprattutto nelle ultime settimane. Nonostante tutto Auteri ha sbalordito anche i più scettici, riuscendo a sopperire alla mancanza di uomini importanti con una maggior coesione del gruppo. A Pagani la lista degli infortunati contava ben 7 indisponibili, che salgono ad 8 considerando anche Bifulco (in panchina ma, di fatto, non schierabile). Con una formazione praticamente obbligata, il Matera è comunque riuscito a passare in vantaggio, subendo un pareggio sfortunato. AVANTI MISTER!!! AVANTI MATERA!!!

3 Commenti

  1. beh ragazzi non è che possiamo sempre vincere dobbiamo anche mettere sul piatto della bilancia che questo mese hanno giocato quasi ogni 3 giorni senza sosta di + non si può chiedere x di + quasi sempre con tante assenze l’ultima partita di ieri
    ora non possiamo colpevolizzare i singoli uno x un errore da sfiga il portiere e l’altro recriminare sul tiro di un attaccante potevamo essere + fortunati e forse oggi cantavamo a sguarciagola ,ma il campionato non è finito fino alla fine si corre chi arriva primo vince FORZA MATERA FORZA MAIKOL GO!! GO!! GO!!

  2. le occasioni da rete x il Matera ci sono state sià Negro con il tiro , e poi l’altro a pallonetto dalla distanza che se entrava sarebbe stato un eurogol , e sià Caretta x diverse volte si è trovato in piena area di rigore, Meola, idem Strambelli purtoppo sono stati sfortunati dai alla prossima gara conta poi l’ultima giornata x arrivare in serie B ora bisogna cercare di non perdere le gare poi + avanti si vedrà piedi x terra
    FORZA MATERA !!! FORZA MAIKOL GO!! GO!! GO!!!

  3. bene x il centrocampista Dibiba ma x l’attacco rimango x l’idea di puntare su Cissè , Diop è un pagliativo può servire forse negli ultimi minuti in ogni modo andiamo avanti per ora speriamo di recuperare anche Infantino , Losauda e il compagno il mineiro molto veloce con i piedini
    ed andiamo avanti il tempo ci dirà la verità x ora piedi x terra e testa sul collo c’è ancora tanta strada da fare FORZA MATERA!!!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*