Pirotecnico 3-4 nella prima di campionato, Matera corsaro a Molfetta

Molfetta (3-5-2): Crispino, Pinto, Panebianco, Di Modugno, Colaci, Manzo, Montinaro, Salvemini, Longo, Tedesco, Coratella
A disp.: Diame, Ilari, Leone, Leonetti, Fucci, Ciannamea, Vivacqua, Stasi, Lobijanidze
All.: Bartoli

Matera (3-5-2): Pozzer, Donida, Figliomeni, Sgambati, Iaccarino, Hysaj, Bottalico, Manu, Cum, Tiganj, Gjuci
A disp.: Demalija, De Vivo, Mereu, Montanino, Zielski, Sellitti, Di Stefano, Vicente, Demoleon
All.: Finamore

Reti: 8’Cum (MT), 35’ Figliomeni (Rig. – MT), 39’ Coratella (MO), 49’ Tiganj (Rig. – MT), 82’ Coratella (MO), 93’st Tiganj (MT), 96’ Coratella (MO)

Il FC Matera comincia subito nel migliore dei modi il campionato di serie D 2022/2023. Gli uomini di Finamore si sono imposti fuori casa con un pirotecnico 3-4 a Molfetta, contro una formazione che ambisce ad un piazzamento in zona playoff. Lucani che, nonostante le numerose assenze, dinanzi ad un centinaio di supporters, hanno saputo soffrire e capitalizzare le poche occasioni avute durante la prima frazione, per poi legittimare la vittoria nella ripresa.

Nella formazione materana, schierata in campo con un 3-5-2, spiccano dal primo minuto i neo-acquisti Pozzer tra i pali, Manu e Cum a centrocampo. Out Ferrara in avanti, attacco affidato alla coppia Tiganj-Gjuci. Risponde il Molfetta, allenato dall’ex biancoazzurro Bartoli, con uno speculare 3-5-2. Sulla linea offensiva pugliese da sottolineare l’estro di Coratella, il migliore dei suoi ed autore di una tripletta.

Biancoazzurri che soffrono nei primi minuti ma capitalizzano la prima vera occasione da rete: è il minuto 8, Cum lavora un buon pallone sulla fascia destra, si accentra e crossa al centro, nessuno la tocca ed il pallone si infila alla destra di Crispino per la prima rete stagionale materana in gare ufficiali. Ospiti che escono fuori dal guscio e guadagnano metri. I padroni di casa non ci stanno e si fanno vedere più volte dalle parti di Pozzer, fino all’episodio clou al minuto 34: Tiganj difende un buon pallone a centrocampo ed apre verso il lanciato Iaccarino che si invola in area e viene steso, per l’arbitro è rigore ed espulsione per Salvemini. Dagli undici metri si presenta Figliomeni che non sbaglia. Una manciata di minuti più tardi Coratella riapre i conti sfruttando un momento di disattenzione della retroguardia materana, troppo sbilanciata nonostante la superiorità numerica. Sul finire del primo tempo il Molfetta ci prova più volte ma è decisivo Pozzer che si oppone con ottimi interventi.

Nella ripresa subito un altro episodio a favore del Matera: Iaccarino si invola nuovamente in area avversaria e, come nel primo tempo, viene steso, conquistando un rigore. Dal dischetto si presenta questa volta Tiganj che non sbaglia. Forti del doppio vantaggio gli ospiti vanno vicini alla quarta rete in più occasioni: oltre alle conclusioni di Bottalico, Dionida, Tiganj e Gjuci, è clamorosa l’opportunità fallita da Sellitti a tu per tu con Crispino. Al minuto 37′ Coratella, l’ultimo dei suoi ad arrendersi, accorcia le distanze con una splendida rovesciata. Gli ultimi minuti di gioco sono roventi: Molfetta che ci prova più volte affacciandosi pericolosamente dalle parti di Pozzer. A tempo scaduto Tiganj firma la sua personale doppietta finalizzando un contropiede dei biancoazzurri. Al minuto 96′ arriva la rete dell’instancabile Coratella che sfrutta un’uscita a vuoto di Pozzer, impeccabile fino a quel momento. L’arbitro fischia la fine sancendo il definitivo 3-4 in favore del Matera. Buona la prima per il team del presidente Petraglia che tra sette giorni attende il Nardò tra le mura amiche.

GO MATERA GO!!!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*