La voce del tifoso per Matera-Melfi: il tifoso del Matera Lello Disabato

lello-di-sabatoLo staff di Tifo Matera intervista il tifoso Lello Disabato, la domanda relativa alla scorsa partita è sul Monopoli e non sulla Juve Stabia perchè è stata considerata la partita precedente come da calendario.

Ciao Lello come ti sei avvicinato al Matera Calcio e quali sono i tuoi primi ricordi?

Ciao a tutti. Ho varcato per la prima volta la soglia del XXI Settembre all’età di 6 anni accompagnato da mio padre anche lui tifosissimo di questi colori. All’epoca il Matera militava nell’allora Serie C2. In quegli anni restano memorabili i derby con il Potenza e l’Altamura.

Quale partita ricordi con maggior piacere e quale è invece la tua più cocente delusione?

Senza ombra di dubbio la vittoria al 92º di due anni fa all’Arechi di Salerno, di lunedì sera rientra nella top five, a cui però aggiungerei Marcianise e Vico Equense che sancirono virtualmente il ritorno tra i professionisti dopo un ventennio di cocenti delusioni. Lo 0-3 del via del Mare di quindici giorni fa resterà anch’esso una pagina memorabile della nostra storia. Tra i ricordi più tristi c’è sicuramente la finale di Foggia con il Savoia nel lontano ’95, partita “strana” che mi lasciò davvero amareggiato per il semplice fatto che quel Matera era nettamente più forte degli avversari.

Veniamo dalla vittoria di Monopoli, come giudichi la prestazione dei ragazzi?

Semplicemente perfetta. Dal primo minuto i ragazzi si sono imposti con il piglio della grande squadra schiacciando il Monopoli nella propria area di rigore. Ciò che più impressiona di questa squadra é la facilità di palleggio e l’armonia con cui si muovono i reparti, un’orchestra saggiamente diretta da un Grande Maestro.

Sabato affronteremo il Melfi, quale giocatore avversario temi di più e quale giocatore del Matera potrebbe fare la differenza?

Il Melfi da oltre un decennio riesce a mantenere la categoria con budget limitati; sicuramente un modello da seguire per molte società di calcio. Non temo alcun giocatore in particolare ma la compagine gialloverde rappresenta negli ultimi anni la nostra bestia nera; spero che sabato si possa invertire questa tendenza. Il Matera dal proprio canto ha numerose frecce nel suo arco. Fondamentali saranno i tre punti.

Cosa suggeriresti al Mister Auteri per affrontare al meglio gli avversari?

Auteri rappresenta il top per la legapro, sarebbe presuntuoso da parte mia fornire suggerimenti a colui che reputo un Maestro di calcio.

La tua Top 11 di sempre.

Il Matera 2016/2017 é il Matera più forte di sempre, quella di quest’anno é la mia Top 11. Vi lascio con una piccola curiosità, sono nato nell’ultima ed unica volta in cui la nostra città sbarcò nella Cadetteria, spero e mi auguro che questa intervista sia di buon auspicio per i nostri colori. Forza Matera Sempre.

Ringraziamo Lello per disponibilità e la cortesia.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*