L’avversario di turno: la Casertana

La formazione della Casertana sconfitta a Siracusa (foto CasertanaFC)
La formazione della Casertana sconfitta a Siracusa (foto CasertanaFC)

Due pareggi e tre sconfitte consecutive nelle ultime cinque gare disputate per la Casertana, che ha i playoff nel mirino (mancano un paio di punti per la matematica) ma che non sta vivendo un periodo felice.
Tra le mura amiche il ruolino di marcia dei falchetti parla di sei vittorie, sette pareggi e quattro sconfitte contro Monopoli, Akragas, Vibonese e Foggia.
Mister Andrea Tedesco dovrebbe optare per il 4-3-1-2 anche se potrebbe scegliere di aumentare la spinta offensiva con il 4-3-3.
Tra i pali il 38enne Paolo Ginestra, estremo difensore di grande esperienza.
Difesa a 1uattro con Mario Finizio a destra, l’ex Lucchese Filippo Lorenzini e Salvatore D’Alterio al centro e l’uruguaiano ex Catania Juan Ramos a sinistra. Dovrebbe accomodarsi inizialmente in panchina il centrale Pasquale Rainone.
Mediana giovanissima con l’under scuola Udinese Luca Magnino, Simone De Marco e Giuseppe Carriero.
In caso di 4-3-1-2 Tedesco punterà sul trequartista Lorenzo Colli, giovane under in prestito dal Bologna.
In attacco si giocano due maglie da titolare l’argentino Gaston Corado, sette gol e tre assist finora, il 23enne Juri Cisotti, l’esperto Nicola Ciotola, Luca Orlando e Francecso Giorno, prelevato in estate dalla Vis Pesaro.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*