L’avversario di turno: il Catania

Una formazione del Catania 2016/2017 (foto @CalcioCatania)

Partenza in salita anche quest’anno per il Catania, penalizzato di 7 punti (6 per il pagamento oltre la scadenza del calciatore Castro, 1 per mancato versamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps).
La squadra allenata da Pino Rigoli, nella passata stagione ad Agrigento, ha conquistato sul campo cinque punti, frutto del successo all’esordio contro la Juve Stabia (3-1) e di due pareggi consecutivi lontano dal Massimino (0-0 ad Andria, 1-1 mercoledì scorso a Reggio Calabria); rinviata la gara interna contro il Fondi a causa della visita in città del presidente del Consiglio Renzi.
Tra i pali ci sarà Matteo Pisseri, ex estremo difensore del Monopoli di proprietà della Ternana.
Difesa a quattro con il 25enne serbo Stefan Djordjevic a destra, il 22enne scuola Atalanta Valerio Nava a sinistra e la coppia formata da Alessandro Bastrini, l’anno scorso a Novara, ed il brasiliano Drausio al centro. Difficile vedere dall’inizio Dario Bergamelli, fisicamente non al meglio.
Centrocampo a tre composto dal mediano Marco Biagianti, nella passata stagione in B a Livorno, dall’argentino 29enne Federico Scoppa e da uno tra Gladestony, 23enne carioca, Giuseppe Fornito e Domenico Di Cecco.
In attacco il tridente formato da Michele Paolucci, 3 reti in stagione, dal brasiliano ex Salernitana Caetano Calil a sinistra e dal funambolo Andrea Russotto a destra. Si accomoderà inizialmente in panchina l’ala sinistra Gianmario Piscitella.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*