L’avversario di turno: la Casertana

L'esultanza dei falchetti dopo il gol di Giannone contro il Taranto (foto Cafaro)
L’esultanza dei falchetti dopo il gol di Giannone contro il Taranto (foto Cafaro)

Un campionato sinora non certo entusiasmante quello della Casertana. I falchetti hanno infatti conquistato 21 punti, frutto di cinque successi, altrettante sconfitte e sei pareggi. La difesa è fra le migliori del torneo (sedici reti subite in altrettante gare) mentre la fase realizzativa sta palesando difficoltà evidenti con sole quindi reti realizzate.
In trasferta i rossoblu campani hanno vinto a Pagani, Vibo Valentia e Cosenza, impattato su campi ostici come Lecce e Foggia e perso a Melfi, Francavilla Fontana e Messina,
In panchina siede il giovane Andrea Tedesco che come secondo ha affiancato Gregucci, Campilongo e Romaniello e che nella passata stagione ha guidato la prima squadra in tre occasioni. Un tecnico non certo esperto e navigato, accolto in estate con molto scetticismo.
Tra i pali ci sarà il 37enne Paolo Ginestra, ex di Albinoleffe, Ternana, Foggia e Alma Fano.
I quattro di difesa saranno il terzino 24enne Mario Finizio a destra, Pasquale Rainone e uno tra Filippo Lorenzini, ex Lucchese, e Salvatore D’Alterio al centro ed il 36enne Luigi Pezzella a sinistra. Qualche chance per l’uruguaiano Juan Ramos, prelevato dal Catania.
I tre di centrocampo saranno il mediano camerunense Kelvin Matute, l’ex Bari e Martina Ivan Rajcic ed il 22enne Simone De Marco, che sostituirà lo squalificato Carriero.
In attacco spazio alla punta argentina Gaston Ezequeil Corado, all’esterno destro Massimiliano Carlini, ex Frosinone capocannoniere dei falchetti con cinque centri, e Luca Orlando. L’unico ex Matera, il trequartista Luca Giannone, partirà dalla panchina.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*