I numeri del match: Matera – Taranto

20161217_matera_melfi_00034Dopo lo storico 6 a 0 inflitto al Melfi, è già tempo di tornare in campo per la prima giornata di ritorno del girone C di Lega Pro. Domani, Giovedì 22 Dicembre 2016 al XXI Settembre Franco Salerno alle ore 20.45, il Matera ospita il Taranto. Proviamo come di consueto a scoprire che gara ci attende con l’analisi numerica e statistica del match.

La classifica generale parla di un Matera che con 39 punti (11 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte) guarda tutti dall’alto. Per i Biancoazzurri è la prima volta in Lega Pro da campioni d’inverno. Traguardo simile non era mai stato raggiunto, infatti l’anno della promozione in B i Biancoazzurri erano secondi al giro di boa a tre lunghezze dalla capolista Pisa. Risultato senza alcun dubbio strameritato per gli uomini guidati da Gaetano Auteri che in 19 gare hanno espresso un gioco tra i più belli della categoria dominando anche gli avversari più quotati. Ma attenzione a non esaltarsi troppo perché la classifica è davvero cortissima. A pari punti infatti troviamo il Lecce (secondo solo per gli scontri diretti) e solo 2 punti più in basso un’alta coppia formata da Juve Stabia e Foggia (entrambe a quota 37). Vincere le partite casalinghe soprattutto contro squadre non quotate diventa a questo punto fondamentale e la gara contro il Taranto è assolutamente da conquistare. I Rossoblù sono in netta ripresa e grazie agli ultimi tre risultati utili consecutivi sono riusciti a tirarsi fuori dalla zona rossa della classifica. Infatti al momento occupano la quattordicesima posizione con 19 punti (4 vittorie, 7 pareggi e 8 sconfitte). Concludiamo il discorso generale, dando un occhiata ai match delle dirette rivali di testa. Il Lecce ospiterà il Monopoli, il Foggia sarà di scena ad Andria (due derby sicuramente non semplici) e la Juve Stabia riceverà un Catania davvero in forma. Il Matera inoltre giocherà con i risultati delle altre squadre già acquisiti e viste le gare difficili delle dirette rivali, quella contro il Taranto può essere realmente un gara determinante.

20161217_matera_melfi_00049Come dicevamo però un Taranto in ripresa dopo molte giornate. Basta pensare che prima della vittoria contro il Melfi del 6 Dicembre (diciassettesima giornata), i ragazzi allenati dal subentrato Fabio Prosperi, non riuscivano ad ottenere i 3 punti addirittura dalla gara conto l’Andria del 18 Settembre (11 giornate senza una vittoria, 7 sconfitte e 4 pareggi). Nelle ultime 3 partite i risultati sono migliorati e sono arrivate due vittorie consecutive contro Melfi e Vibonese e un pareggio contro la quotatissima Juve Stabia. Occhio quindi a non sottovalutare questo Taranto sicuramente voglioso di continuare la striscia positiva anche soltanto con un pareggio. Ma lo stato di forma con cui il Matera arriva al match è davvero impressionante. Nelle ultima 6 gare 5 vittorie e 1 solo pareggio contro la Juve Stabia in una gara peraltro dominata dall’inizio alla fine.

Analizzando la situazione delle reti segnate, dopo il roboante 6 a 0 contro il Melfi, il Matera sale a quota 44 reti realizzate. Tra tutte le squadre iscritte ad un campionato professionistico Italiano, nessuna ha la media gol dei Biancoazzurri (2,3 reti a partita) che resta altissima anche proiettata tra le squadre professionistiche Europee. Un risultato ottenuto grazie ai tatticismi imposti da mister Auteri che fa del gioco offensivo una sua prerogativa. Top scorer dei Biancoazzurri Maikol Negro che aggancia Salvatore Caturano in vetta alla classifica marcatori. Una stagione da record per il numero 29 Biancoazzurro che ha già raggiunto il suo record personale di gol stagionali (12 reti nella stagione 2010-2011 con la maglia della Nocerina). Per il Taranto invece sono 16 i gol segnati; miglior realizzatore il classe 90 Alessio Viola a quota 5 marcature. Le reti subite sono 17 quelle subite dal Matera contro le 21 subite dal Taranto, dati perfettamente in linea con le posizioni occupate in classifica.

Appuntamento dunque da non perdere quello di domani perché vivere un Natale da primi in classifica sarebbe il regalo perfetto. Forza ragazzi, AVANTI MATERA!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*