Riflettori sul girone C: 14^ giornata

20385816lecce16-jpgGiunti alla quattordicesima giornata del girone C di Lega Pro, il terzetto formato da Juve Stabia, Foggia e Lecce guida la classifica a quota 29 punti. Al “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia è andato in scena il big match di giornata Juve Stabia-Lecce, terminato 2-3 a favore degli ospiti. I salentini dunque conquistano tre punti in trasferta capovolgendo il risultato dopo essere andati addirittura sotto di 2 reti: le vespe erano riuscite a portarsi sul doppio vantaggio nel primo tempo con le reti di Kanoutè e Izzillo; poi nella ripresa la squadra di Padalino ha avuto una reazione impressionante che ha portato prima al pareggio nel giro di 10 minuti, grazie a Pacilli e Tsonev, e poi al sorpasso decisivo grazie a bomber Caturano, che allo scadere insacca di testa alle spalle di Russo. La terza componente del gruppo di testa, ovvero il Foggia, riesce a conquistare 3 punti in casa avendo la meglio sul fanalino di coda Catanzaro. L’unica rete del match è stata siglata da Sarno, goal che fissa il punteggio sull’1-0 per i satanelli.

20161120_andria_matera_00011La quarta pretendente alla vetta invece stecca: il Matera di Auteri esce sconfitto dal “Degli Ulivi” di Andria giocando una pessima partita, dimostrando di essere solo una brutta copia della squadra che schiaccia gli avversari nella propria metà campo, così come fatto fino ad ora nelle precedenti partite. Il match dunque finisce 1-0 per la Fidelis che va in gol con Aja e sale a 18 punti in classifica, mentre il Matera resta a 26 distante 3 lunghezze dal terzetto di testa.

Recuperano punti e autostima il Cosenza e la Casertana:  i lupi calabresi fanno loro la sfida casalinga contro il Monopoli vincendo per 2-1; le reti, messe a segno da Mungo e Baclet, regalano i 3 punti alla banda rossoblu che giunge quindi a 23 lunghezze in classifica, mentre i pugliesi, a segno con Montini, restano fermi a 19. La Casertana, invece, sempre tra le mura amiche stoppa il Siracusa vincendo per 2-0 con reti di Rajcic e Corado, salendo a 20 punti all’attivo. Sorprendente è lo stato di forma della Virtus Francavilla, i brindisini hanno la meglio del Catania e si impongono per 1-0 allo scadere del match con rete di Nzola, salendo a 21 punti, mentre il Catania interrompe il suo momento positivo e resta fermo a 15. Sempre in chiave play-off, il Fondi supera tra le mura amiche la Paganese per 3-1: dopo lo svantaggio subìto ad opera di Celiento, gli uomini di Pochesci ribaltano il risultato grazie alle reti di Dicuonzo, Albadoro e Tiscione e si piazzano al settimo posto con 20 punti.

In zona salvezza si registrano 3 pareggi. Reggina-Taranto termina 2-2 con gli uomini di mister Prosperi in vantaggio per 2 volte, con De Giorgi e Paolucci, e raggiunti con le reti di Tripicchio ed autogol di Pambianchi. Entrambe le compagini restano appaiate a 12 punti. Il secondo pareggio da segnalare è l’1-1 tra Vibonese e Melfi allo stadio “Luigi Razza” di Vibo Valentia: alla rete di Foggia per i gialloverdi ha risposto Sicignano per i calabresi. Terzo ed ultimo pareggio, a reti bianche, tra Akragas e Messina.

Fonte dell’immagine di copertina: Leccenews24.it

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*