Riflettori sul girone C: 18^ giornata

20161210monopoli_matera_00016

Gira bene la sorte per le quattro pretendenti al titolo dopo la diciottesima giornata. Vincono tutte le prime della classe confermandosi le migliori del girone: il Lecce torna a vincere al “Via del mare” dopo la sconfitta rimediata contro il Matera; i giallorossi si impongono per 3-1 con la Paganese con le reti di Lepore, Caturano e ancora Lepore, salentini che si confermano primi con 38 punti. Per gli ospiti, che restano fermi a 19 punti, è andato a segno Reginaldo su punizione. Al secondo posto e con due punti di distacco si piazzano Matera e Juve Stabia, anche dopo il recupero dello scontro diretto giocato martedi 13 dicembre, terminato 1-1 con reti di Lisi per il vantaggio ospite ed il pareggio di Casoli. Considerando anche la prima parte di gara, giocata il 27 novembre e sospesa al 37′ del primo tempo per nebbia sul risultato di 1-1 (reti di Iannini e Capodaglio), al triplice fischio finale il direttore di gara ha sancito il punteggio complessivo di 2-2. Per quanto concerne, invece, la diciottesima giornata, gli uomini di Auteri sono usciti vittoriosi dal “Veneziani” di Monopoli per 3-1 con reti biancazzurre di Armellino, Iannini e Meola, l’ex Genchi per i biancoverdi. La Juve Stabia invece riesce a battere in casa l’Akragas con il minimo scarto di 1-0 grazie alla rete di Kanoutè. 1908281_aa9441_768x391Il Foggia conquista una vittoria abbastanza sofferta in quel di Melfi, match terminato 3-1 per i satanelli: l’autogol di Bruno porta in vantaggio i rossoneri che poi si fanno raggiungere da Foggia per i biancoverdi; poi il Melfi, in 10 uomini, sbaglia un calcio di rigore a dieci minuti dalla fine e viene castigato nel finale di gara da Sarno e Sicurella. Successo che permette al team di Stroppa di portarsi a 34 punti lasciando i lucani a quota 17.

Subito dopo le prime quattro, in zona play-off si piazza il Cosenza con 29 punti, vittorioso per 1-0 contro il Messina con gol di Statella. Subito dietro segue la sorpresa Virtus Francavilla con 26 punti, i brindisini pareggiano per 1-1 a Fondi: in vantaggio con Alessandro, i pugliesi si fanno raggiungere da D’Agostino e laziali che si portano a 25 punti in classifica. La Fidelis Andria pareggia per 0-0 con la Reggina al “Granillo” e resta appaiata al Francavilla con 26 punti.

Il derby siciliano fra Siracusa e Catania termina 1-0 per i padroni di casa, in gol con Scardina. Rossoblu che raggiungono in classifica proprio i loro avversari a quota 24 lunghezze. In zona salvezza il Taranto conquista 3 punti importantissimi battendo a domicilio la Vibonese per 2-0 con le reti di Magnaghi e Viola, giungendo a 18 lunghezze e lasciando gli avversari penultimi con 15 punti, in compagnia di Reggina e Messina. Infine 0-0 fra Casertana e Catanzaro che conferma l’ultimo posto per i calabresi.

Fonte dell’immagine di copertina: tarantobuonasera.it

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*