Riflettori sul girone C: 20^ giornata

20161222_matera_taranto_00016Alla 20^ giornata del campionato di lega pro girone C il Matera mette la freccia, sorpassa il Lecce ed è primo in solitaria in classifica. Gli uomini di Auteri guardano tutti dall’alto con 42 punti all’attivo dopo l’ultima vittoria casalinga per 2-0 contro il Taranto; jonici mai in partita che, al contrario, hanno rischiato di subire altre reti se non fosse stato per le tre traverse ed il palo colpito dai padroni i casa. La splendida doppietta di Casoli regala 3 punti ai suoi e porta i tifosi biancazzurri sulle ali dell’entusiasmo. A seguire si piazzano il Lecce e la Juve Stabia a quota 40 punti. I salentini non vanno oltre il pareggio per 3-3 in casa contro il Monopoli, deludendo un po’ le aspettative perdendo il primato, fino a quel momento condiviso proprio con il Matera. In gol per gli uomini di Padalino sono andati Tsonev, Mancosu e Caturano, mentre per il Monopoli le reti di Montini, doppietta, e Gatto hanno regalato un punto importante in una trasferta proibitiva come quella del “Via del Mare”, biancoverdi che dunque salgono a 26 punti. La Juve Stabia abbatte il Catania per 4-0 con reti di Izzillo, doppietta, Ripa e Lisi, restando quindi in scia del Matera e agganciando il Lecce al secondo posto.

Altro risultato deludente per il Foggia che fatica ad incidere in questo campionato. I rossoneri soffrono e non vanno oltre il pareggio per 1-1 ad Andria; seppur in vantaggio con Agnelli, i satanelli subiscono il ritorno degli avversari ed il pareggio di Tartaglia. Rossoneri che restano a 38 punti, quarti in classifica, mentre l’Andria sale a 28 lunghezze. Al quinto posto sale e continua a sorprendere la Virtus Francavilla, i biancoazzurri si stabilizzano a 32 punti: al “Giovanni Paolo II” i pugliesi hanno la meglio sulla Paganese vincendo per 2-0  con reti di Abate e Pastore. Brindisini che sorpassano in classifica il Cosenza, che nel derby casalingo contro il Catanzaro non va oltre il pareggio per 1-1 con reti di Statella per i padroni di casa e Basrak per gli ospiti. Lupi che dunque scendono in sesta posizione con 30 punti, per i giallorossi, penultimi a 16 lunghezze, la situazione rimane disperata.

siracusa-calcio-535x300Sale ancora il Siracusa che dalla zona play-out si ritrova in quella play-off. I siciliani ora sono noni con 27 punti dopo la vittoria per 2-0 conquistata nel derby con il Messina, grazie alla doppietta di Catania; gli uomini di mister Lucarelli cadono ancora e adesso si ritrovano con 18 punti in zona retrocessione. A perdere terreno per gli spareggi promozione è il Fondi che esce sconfitto dal “Granillo” contro la Reggina per 2-1. In gol per i calabresi sono andati Coralli e Bianchimano, mentre per i laziali Iadaresta. Ora la Reggina agguanta il Messina a 18 punti e il Fondi resta a 26.

In zona salvezza cade tra le mura amiche la Vibonese contro l’Akragas; i rossoblu calabresi si arrendono agli Agrigentini per 1-0 per la rete di Cochis a pochi minuti dall’inizio del match e ora sono ultimi con 15 punti mentre l’Akragas sale a 20. Infine il Melfi perde ancora e lo fa per 2-1 a Caserta, dove la Casertana conquista 3 punti grazie alle marcature di Rajcic e Corado, mentre i lucani vanno a segno nel finale con De Vena.

Fonte dell’immagine di copertina: messina.gds.it

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*