Riflettori sul girone C: 10^ giornata


Il Lecce stacca tutti dopo la decima giornata di andata del girone C di serie C. I salentini si aggiudicano il big-match in quel di Matera in una gara molto combattuta e vivace, dove i giallorossi sono riusciti ad ottenere i 3 punti grazie ad un eurogol di Mancosu e ad uno strepitoso Perucchini; il giovane portiere, in prestito dal Bologna, in più di una circostanza è stato determinante nel mantenere la porta inviolata. 1-0 dunque il risultato e Lecce ora in vetta alla classifica con 23 punti, mentre il Matera resta in quinta posizione con 16 punti. Gli uomini di Liverani ora sono a più 4 sulle Matera-Lecce2110201700015inseguitrici Catania e Monopoli. Gli etnei scivolano clamorosamente tra le mura amiche perdendo per 2-1 contro la Sicula Leonzio. La rete di Bogdan può solo ridurre il passivo, dopo che Squillace e Bollino avevano portato avanti i bianconeri ospiti, che grazie al successo si ritrovano a quota 9 punti in classifica. Il Monopoli conquista un pareggio interno contro la Reggina per 1-1; botta e risposta tra il minuto 36 ed il minuto 38, quando rispettivamente Marino per gli amaranto e Genchi per i biancoverdi sanciscono il risultato finale di parità. L’altra big del girone, ovvero il Trapani, pareggia per 3-3 in casa contro il Catanzaro in maniera rocambolesca: i padroni di casa nel primo tempo si portano in vantaggio fino ad arrivare sul 3-0 nel giro di 9 minuti grazie alle reti di Reginaldo, Bastoni e Maracchi; i calabresi recuperano clamorosamente grazie alle reti di Zanini, Infantino e Onescu tra il minuto 62 e il minuto 76. Ora Trapani a quota 15 punti e Catanzaro a quota 11.

Matera-Lecce2110201700014Torna a vincere la Juve Stabia che sbanca per 2-1 lo stadio “Esseneto” di Agrigento nel match contro l’Akragas. Le reti gialloblu sono state messe a segno da Canotto e Simeri, ribaltando l’iniziale vantaggio siciliano realizzato da Viola su calcio di rigore. Dopo questa vittoria le vespe salgono a 12 punti e staccano proprio l’Akragas che resta a quota 9. Vince anche il Rende con il minimo sforzo: i calabresi battono per 1-0 la Paganese con gol di Rossini e salgono a 14 punti, lasciando i campani al penultimo posto con 7 punti. Altro tonfo interno per la Casertana: al “Pinto” esce vittorioso il Siracusa per 1-0 grazie al gol di Scardina che permette ai suoi di respirare dopo la sconfitta nel derby contro il Catania. Ora la Casertana è penultima in compagnia della Paganese, mentre il Siracusa è in piena zona play-off con 17 punti all’attivo. Torna alla vittoria il Cosenza: i lupi rossoblu battono per 2-1 il Bisceglie in casa grazie alle reti di Loviso e Mungo e risollevano il morale e la classifica giungendo ad 8 punti, mentre il Bisceglie, in gol con Petta, resta a quota 12. Altra pesante sconfitta per la Fidelis Andria che cede i 3 punti al Fondi, perdendo per 3-1 in casa. Ora i baresi occupano l’ultima posizione in classifica con 6 punti, mentre i laziali, a segno con Lazzari che realizza una doppietta e Nolè, raggiungono il Cosenza a quota 8.

 

 

 

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*